Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Attualità » Europa e Mondo » 5° Congresso dell’Internazionale dell’Educazione: approvate importanti risoluzioni

5° Congresso dell’Internazionale dell’Educazione: approvate importanti risoluzioni

La quarta giornata dei lavori è stata caratterizzata da importanti risoluzioni: rafforzamento del movimento sindacale nel mondo, insegnamento professionale, difesa e sviluppo della scuola pubblica…

26/07/2007
Decrease text sizeIncrease  text size

Nella quarta giornata del 5° Congresso dell’Internazionale dell’Educazione in corso a Berlino si è proceduto innanzitutto al completamento dell’Esecutivo dell’IE con l’elezione di ulteriori nove componenti, scelti con una votazione aperta e sulla base di 13 candidature. Tra i nove eletti 4 sono europei.
Ma la giornata è stata caratterizzata per il voto su importanti risoluzioni politiche che hanno affrontato temi generali e situazioni di violazione dei diritti umani e sindacali in diverse parti del mondo.

In particolare all’unanimità sono state votate risoluzione sulla grave situazione di violazione dei diritti sindacali in Etiopia, e sulla situazione della comunità aborigena in Australia.
Inoltre sono state approvate risoluzioni sul rafforzamento del movimento sindacale nel mondo, sull’insegnamento professionale, sulla difesa e lo sviluppo della scuola pubblica ed infine è stato approvato il programma di attività ed il relativo budget per il quadriennio 2008-2011.

Tra i temi più discussi di questa giornata vi sono state le proposte di modifica dello Statuto della IE con l’aumento di un anno (da 3 a 4) del periodo intercorrente tra un Congresso e l’altro e la durata dei mandati degli eletti negli organismi dirigenti (2 o 3 mandati).

La FLC Cgil ha sostenuto, su quest’ultimo punto, intervendo nel dibattito, la necessità di ridurre a due i mandati degli eletti negli organismi per favorire un maggior ricambio e la partecipazione di un numero maggiore di organizzazioni sindacali nei ruoli di direzione della IE.

Roma, 26 luglio 2007