Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Attualità » Europa e Mondo » La FLC CGIL al 17° congresso del sindacato greco OLME

La FLC CGIL al 17° congresso del sindacato greco OLME

Moltissime delegazioni internazionali presenti ad Atene per sostenere le lotte dei colleghi greci in un momento cruciale per la costruzione di una Europa più giusta.

06/07/2015
Decrease text sizeIncrease  text size

 Ad Atene dal 1 al 4 luglio 2015 si è tenuto il 17° congresso dell’Olme, il sindacato unitario greco dei docenti delle scuole superiori. Al congresso, oltre alla FLC CGIL, erano presenti delegazioni di molti sindacati esteri, dalla Francia alla Spagna, dalla Germania alla Turchia, dalla Serbia a Cipro, che hanno dato vita a una sessione del congresso molto partecipata e sentita, proprio in virtù del difficilissimo momento che in questi giorni sta vivendo tutta la Grecia. In particolare, molto apprezzate e applaudite sono state le affermazioni di solidarietà e di supporto che tutti i sindacati internazionali hanno espresso alla platea dei colleghi greci.

L’OLME è nato nel 1924 e ha festeggiato i suoi 90 anni lo scorso anno, è composto 91 sezioni territoriali ed ha più di 55000 iscritti e, come la FLC CGIL, è membro dell’ETUCE e di IE. Sotto la guida di Themis Kotsifakis, è stato presentissimo negli ultimi anni nelle lotte che la Grecia ha dovuto sostenere contro le pesanti ingerenze dell’Unione Europea e del Fondo monetario Internazionale sulle politiche sociali e economiche dello Stato greco. In prima linea contro l’applicazione delle misure del Memorandum e in difesa della scuola pubblica, l’Olme è riuscito negli ultimi mesi, di concerto con il governo Tsipras, a fare reintegrare più di 2.000 insegnanti che erano stati licenziati proprio in applicazione delle direttive del memorandum del 2013.

Oggi l’Olme si batte per risolvere sia i problemi quotidiani della scuola (il sovraffollamento delle classi, la mancanza di riscaldamento, la cattiva alimentazione dei bambini) sia per definire un quadro generale più efficiente e giusto, che va dall’istruzione pubblica e gratuita per tutti, a salari e pensioni dignitose, fino alla richiesta di contratti stabili e permanenti.

Per segnare maggiormente il supporto e la solidarietà all’Olme e allo scontro che il governo greco sta sostenendo in questi giorni contro le direttive imposte dalla Troika a Atene, erano presenti al congresso dell’Olme sia il responsabile delle politiche internazionali FLC CGIL, Claudio Franchi, che il Segretario Generale, Domenico Pantaleo. “La lotta dei greci in questo momento è la lotta di noi tutti, la lotta per una società basata sui principi e sui valori universali, riconosciuti e praticati effettivamente, e non sui ricatti e sul potere economico” ha dichiarato durante il suo intervento Claudio Franchi, ribadendo, insieme a Domenico Pantaleo, il completo appoggio della FLC CGIL alle legittime posizioni e rivendicazioni del popolo greco.