Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

Home » Attualità » Fondi europei 2014–2020 » Programmi operativi nazionali » PON “Per la scuola” » Piano nazionale Scuola Digitale: imminente l’uscita del bando per la costituzione delle equipe formative territoriali

Piano nazionale Scuola Digitale: imminente l’uscita del bando per la costituzione delle equipe formative territoriali

In applicazione della Legge di bilancio 2021 sono previsti 20 comandi e 200 semiesoneri.

20/05/2021
Decrease text sizeIncrease  text size

Il 19 maggio 2021, presso il Ministero dell’istruzione, si è svolta una breve informativa sull’imminente bando relativo all’individuazione delle equipe formative territoriali per il biennio 2021/2022 in applicazione dei commi 970 e 917 della legge di bilancio 2021 (legge 178/20).

Come è noto la legge di bilancio per il 2019 (Legge 145/18) prevedeva per gli anni 2019/2020 e 2020/2021 l’esonero fino a un massimo di 120 docenti individuati dal MIUR con lo scopo di costituire equipe territoriali formative finalizzate a

  • garantire la diffusione di azioni legate al Piano per la scuola digitale
  • promuovere azioni di formazione del personale docente
  • promuovere azioni di potenziamento delle competenze degli studenti sulle metodologie didattiche innovative.

Al termine del biennio le equipe territoriali sono state confermate anche per il biennio 2021/2022, dalla legge di bilancio 2021, con le seguenti novità:

  • è previsto il comando di 20 docenti presso gli Uffici scolastici regionali e presso l’Amministrazione centrale con un ruolo di coordinamento delle attività delle équipe a supporto delle azioni del Piano nazionale per la scuola digitale
  • è previsto il semi-esonero al 50% dell’orario di servizio dalle attività didattiche di 200 docenti. per promuovere misure e progetti di innovazione didattica e digitale nelle scuole e per garantire la diffusione di azioni legate al Piano per la scuola digitale.

Per l’individuazione di tale contingente il Ministero dell’Istruzione è autorizzato ad effettuare una nuova procedura di selezione.

Il bando di selezione sarà emanato nei prossimi giorni con scadenza 15 giugno. Il bando prevede fino a 25 punti per titoli culturali, fino a 30 punti per esperienze professionali, fino a 45 punti per il colloquio. Quest’ultimo sarà effettuato da remoto.

Sono previsti due comandi presso il Ministero dell’Istruzione e 18 comandi presso gli uffici scolastici provinciali. I 200 semiesoneri saranno ripartiti proporzionalmente tra le varie regioni.

I docenti individuati quali componenti dell’equipe territoriale rimarranno incardinati nella scuola di titolarità.

Per l’ennesima volta come FLC CGIL abbiamo posto il problema delle sinergie tra l’equipe formative territoriale, da un lato, con i circa 8000 “animatori digitali” e i “team dell’innovazione” e, dall’altro, con il MIUR e le sue articolazioni periferiche, in particolare gli uffici scolastici regionali.