Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Attualità » I precari rispondono a Brunetta: sei tu l’Italia peggiore!

I precari rispondono a Brunetta: sei tu l’Italia peggiore!

Giovedì 16 giugno alle 18.00 presidio al Ministero della Funzione Pubblica.

15/06/2011
Decrease text sizeIncrease  text size

Ha il dono della chiarezza il Ministro Brunetta. E ieri ha fatto il bis.

“Siete l’Italia peggiore” dice rivolto ai precari che tentavano di porgli una domanda. Così, senza neanche ascoltare cosa avessero da dire.

Poche ore dopo in una trasmissione televisiva invitava i tanti giovani ultra formati senza lavoro ad andare a scaricare le cassette di frutta ai mercati generali.

Ci sarebbe da indagare sul problema psicologico che questo comportamento cela: la precarietà è oggetto di rimozione governativa, quando qualcuno semplicemente la nomina le reazioni sono scomposte. Ma non ci addentriamo nella selva delle interpretazioni psicologiche. Ci fermiamo alla soglia del problema politico che l'arroganza del Ministro porta alla luce: un popolo di precari e disoccupati a cui il Governo non offre nessuna risposta ma solo insulti e arroganza.

Non siamo più disposti a sopportare tutto questo.

Per questo giovedì 16 giugno alle 18.00 saremo sotto il Ministero di Brunetta (Palazzo Vidoni, Corso Vittorio Emanuele II, Roma)  a dirgli che l’Italia peggiore è fatta da chi insulta questo paese.

Chi non se ne va, chi studia, chi lavora, chi lotta per i proprio diritti rappresenta l’Italia migliore: un’Italia che vuole rispetto.