Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Attualità » P.A.: Cgil, bene apertura confronto, ora risorse per contratti e rilancio settore

P.A.: Cgil, bene apertura confronto, ora risorse per contratti e rilancio settore

Comunicato stampa CGIL.

19/02/2020
Decrease text sizeIncrease  text size

Roma, 19 febbraio - “Apprezziamo l'apertura al confronto, ma ora serve mettere in campo risorse adeguate per il rinnovo dei contratti e politiche che puntino al rilancio e all’innovazione della Pa”. Così, in una nota, la segretaria confederale della Cgil, Tania Scacchetti al termine dell'incontro che si è svolto quest’oggi a Palazzo Vidoni, con il Ministro della Pubblica Amministrazione Fabiana Dadone e con esponenti del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

“Oltre ad aver ribadito l'insufficienza delle risorse oggi a disposizione per il rinnovo dei contratti - prosegue la dirigente sindacale - abbiamo ribadito tre linee di intervento: un piano straordinario di occupazione che vada oltre il turn over, contrastando il precariato. Il rinnovo dei contratti nazionali. Abbiamo apprezzato l’intervento sul cuneo, ma non può essere considerato all’interno della dinamica dei rinnovi contrattuali. Infine, vanno valorizzate le professionalità anche attraverso investimenti in formazione”.

“Abbiamo registrato - ribadisce Scacchetti - una positiva disponibilità al confronto da parte del Ministero che dovrà concretizzarsi con il memorandum e con i tavoli tecnici, compresi quelli specifici sui settori della conoscenza con i Ministri di riferimento. Il Mef si è, inoltre, impegnato a valutare lo stanziamento di ulteriori risorse nel prossimo documento di economia e finanza. Tali annunci dovranno realizzarsi il prima possibile, per questo - conclude la segretaria confederale - le categorie sono già in campo con le piattaforme di rinnovo dei contratti e con iniziative di mobilitazione”.