Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Attualità » Politica e società » E' una finanziaria di tagli e mancati investimenti (Comunicato stampa di Enrico Panini)

E' una finanziaria di tagli e mancati investimenti (Comunicato stampa di Enrico Panini)

La Finanziaria per il 2003 prosegue nella drastica riduzione dei fondi per l'istruzione pubblica iniziata con l'insediamento di questo Governo.

01/10/2002
Decrease text sizeIncrease  text size

La Finanziaria per il 2003 prosegue nella drastica riduzione dei fondi per l'istruzione pubblica iniziata con l'insediamento di questo Governo.

Contro questa logica di tagli la Cgil Scuola ha già scioperato nello scorso novembre.

L'obiettivo dichiarato da tempo dal Ministro è quello di ridurre in cinque anni del 15% le spese per il personale; in questa direzione il Ministro ha assunto dall'agosto 2001 impegni di legislatura con il Ministro Tremonti.

Queste scelte finanziarie sono il logico sviluppo del disegno di legge di (contro)riforma della scuola che produrrà, se approvato, l'abbassamento del livello di istruzione nel Paese; un forte sviluppo del sistema privato; la riduzione - unico caso al mondo - della durata dell'obbligo scolastico.

Esprimiamo un giudizio negativo sulla Finanziaria dei tagli e dei mancati investimenti, figlia di un disegno di legge che depotenzia il sistema pubblico.

La nostra opposizione alle politiche scolastiche di questo Governo avrà una grande scadenza di lotta nello sciopero del 18 ottobre.

E' evidente che a fronte delle scelte del Governo lo scontro sarà duro e lungo.

Per questo ribadiamo la richiesta ai sindacati della scuola di organizzare unitariamente uno sciopero generale accompagnato dalla convocazione di una grande manifestazione nazionale contro le politiche scolastiche di questo Governo, per garantire più scuola pubblica a tutti.

Roma, 1 ottobre 2002