Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Attualità » Politica e società » Emergenza nei comuni del Molise e nella provincia di Catania

Emergenza nei comuni del Molise e nella provincia di Catania

Pubblichiamo di seguito la nota unitaria inviata oggi al Ministro in relazione alle calamità naturali che hanno colpito i comuni del Molise e della provincia di Catania

07/11/2002
Decrease text sizeIncrease  text size

Pubblichiamo di seguito la nota unitaria inviata oggi al Ministro in relazione alle calamità naturali che hanno colpito i comuni del Molise e della provincia di Catania

Testo nota

__________________________________

Oggetto: Situazione di emergenza nei comuni del Molise e nella provincia di Catania

Le scriventi OO. SS., in relazione alla situazione di emergenza che si è determinata nei comuni del Molise e della provincia di Catania, chiedono che siano emanate con urgenza disposizioni che consentano di adottare soluzioni idonee a garantire la validità del corrente anno scolastico utilizzando tutti gli strumenti organizzativi e logistici che consentano al più presto la ripresa delle attività didattico-educative e la più ampia accoglienza degli alunni.

Chiedono, inoltre, che si intervenga con analoga tempestività al fine attenuare le difficoltà dei lavoratori della scuola che sono a vario titolo coinvolti dagli eventi e dai danni causati dalle gravi, recenti calamità naturali.

In particolare si segnalano i problemi del personale, anche assunto a tempo determinato, costretto a sospendere la prestazione lavorativa per esigenze di salute e di assistenza alla famiglia, per danni all’abitazione e a causa dell’impraticabilità degli edifici scolastici e delle vie di comunicazione e di trasporto.

Le situazioni segnalate, che interessano anche il personale familiare di residenti nelle zone colpite, rischiano, in mancanza di immediato intervento, di determinare ulteriori danni alla posizione economica e lavorativa degli interessati.

Si segnala, infine, la posizione del personale scolastico aderente ad organizzazioni di volontariato interessato a recarsi in loco per esercitare attività solidaristiche.

Roma, 6 novembre 2002

CGIL Scuola CISL Scuola UIL Scuola SNALS