Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

Home » Attualità » Politica e società » Mezzogiorno: rigenerazione urbana, coesione sociale, diritti e lavoro nelle città meridionali. Il 13 e 14 febbraio a Bari l'iniziativa nazionale della Cgil

Mezzogiorno: rigenerazione urbana, coesione sociale, diritti e lavoro nelle città meridionali. Il 13 e 14 febbraio a Bari l'iniziativa nazionale della Cgil

L’iniziativa si svolge oggi e domani presso l’Istituto Piero Calamandrei (via S. Gaspare del Bufalo, quartiere Carbonara). Nella sessione conclusiva interverrà anche Enrico Panini Segretario generale della FLC Cgil

12/02/2007
Decrease text sizeIncrease  text size

Il nuovo Mezzogiorno parte dalle città. Ne è convinta la Cgil che ha organizzato per oggi e domani a Bari una grande iniziativa in cui rilancia il suo impegno per “la rigenerazione urbana, la coesione sociale, i diritti ed il lavoro nelle città meridionali” .

Un giorno e mezzo di dibattito e di confronto fra i sindacalisti delle maggiori realtà del Sud del Paese, rappresentanti del governo, amministratori ed economisti degli atenei italiani e dell’Università di Parigi. La scelta del luogo non poteva che essere quella di una grande città del Sud. L’appuntamento è presso l’Istituto Piero Calamandrei del capoluogo pugliese e si svolge in due sessioni tematiche, più una conclusiva.

Il programma

13 febbraio - ore 15.00
Prima sessione: Idee e progetti per le città nella nuova Programmazione 2007-2013
Saluti del Sindaco di Bari, Michele Emiliano e di Vincenzo Divella, Presidente Provincia di Bari, Presiede: Pietro Colonna, Segretario generale Camera del Lavoro di Bari ed introdotti dalla relazione di Franco Garufi, Coordinatore Dipartimento Mezzogiorno Cgil.

Intervengono: Laura Raimondo, DPS Ministero dello Sviluppo Economico; Enzo Costa, Segretario generale Camera del Lavoro di Cagliari; Carlo Donolo Università La Sapienza di Roma; Marcello Tocco, Responsabile legalità e sicurezza Cgil Nazionale;Maurizio Calà, Segretario Camera del Lavoro di Palermo; Sara Fagone, Camera del Lavoro Quartiere Librino, Catania; Giuliana Carano, Comitato Iscritti Cgil Comune di Campobasso; Filippo Bubbico, Sottosegretario Ministero dello Sviluppo Economico; Lorenzo Mazzoli, Segretario nazionale Funzione Pubblica; Franco Tavella, Segretario Camera del Lavoro di Salerno; Angelo Vaccaio, Segretario Generale Cgil Basilicata.

Sarà poi il segretario confederale della CGIL e responsabile delle Politiche per il Mezzogiorno, Paolo Nerozzi, ad intervenire a conclusione della prima sessione.

14 febbraio - ore 9.30
Seconda sessione: Una nuova frontiera per il Sindacato dei diritti: la Cgil nelle periferie meridionali

Saluto di Don Vito Marotta, Parrocchia S.Giorgio e del Salvatore; Rocco Deadesis, Presidente IV Circoscrizione di Bari; Introducono Alessandro Coppola, del Dipartimento Mezzogiorno e Coesione Cgil, e Gaetano La Manna, Dipartimento Ambiente e Territorio Cgil.

Intervengono: Vera Lamonica, Segretario Generale Cgil Calabria; Jacques Donzelot, dell’Università di Parigi X – Nanterre; Francesco Battiato, Segretario Generale Camera del Lavoro di Catania; Angela Barbanente, Assessore Assetto del Territorio Regione Puglia Rosi Pennino, Camera del Lavoro Quartiere Zen, Palermo; Peppe Errico, Segretario Generale Camera del Lavoro di Napoli; Giovanni Laino, docente dell’Università di Napoli; Lucio Saltini, Segretario Nazionale Spi; Maurizio Braucci, Scrittore ed educatore, Napoli; Sandro Del Fattore, Coordinatore Dipartimento Welfare Cgil; Italo Tripi, Segretario Generale Cgil Sicilia. Conclude Carla Cantone, Segretaria confederale Cgil

Pausa pranzo - ore 13,00 - 14,00

Sessione conclusiva: Ritornare alle città per cambiare il Mezzogiorno
Presiede: Domenico Pantaleo, Segretario Generale Cgil Puglia;
Intervengono: Franco Martini, Segretario generale Fillea-Cgil; Enrico Panini, Segretario generale FLC Cgil; Pietro Barcellona, docente dell’Università di Catania; Nichi Vendola, Presidente Regione Puglia; Massimo Pasquini, del Ministero della Solidarietà sociale. Sono stati invitati: il Ministro per lo Sviluppo Economico, Pierluigi Bersani, il viceministro dello stesso dicastero, Sergio D’Antoni, e le altre confederazioni sindacali Cisl e Uil.

Conclude il segretario generale della CGIL, Guglielmo Epifani.

Roma, 12 febbraio 2007