Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Attualità » Previdenza » Le candidate e i candidati FLC CGIL per l’Assemblea del Fondo Espero

Le candidate e i candidati FLC CGIL per l’Assemblea del Fondo Espero

Presentata il 24 marzo la lista del nostro sindacato per l’Assemblea dei delegati degli associati. Si vota il 5, 6 e 7 maggio 2022.

28/03/2022
Decrease text sizeIncrease  text size

Il 5, 6 e 7 maggio si vota per eleggere i delegati delle Organizzazioni sindacali in seno all’Assemblea degli associati del Fondo di previdenza complementare Espero. Che cos’è il Fondo Espero e chi può aderirvi.

La nostra organizzazione è presente quest’anno con una propria lista contraddistinta dal nostro logo istituzionale e dalla denominazione FLC CGIL.

Le candidate e i candidati della FLC CGIL

L’Assemblea è l’organismo che fa la differenza tra i Fondi di Previdenza Complementare di natura negoziale e tutti gli altri fondi bancari ed assicurativi. Questi ultimi funzionano con una sorta di delega in bianco che viene firmata all’atto della sottoscrizione. Dopo il cliente non ha alcun potere di intervenire sulle scelte di gestione e sull’indirizzo negli investimenti. Compra a scatola chiusa.
Invece nel caso dei Fondi contrattuali, come Espero, i delegati controllano i passaggi chiave della gestione e tracciano gli orizzonti che dirigono gli interessi del socio non quelli del gestore.

I nostri candidati, se eletti, sono chiamati ad interpretare la delega in modo consapevole, con un mandato chiaro che fa riferimento ai punti del nostro programma: obiettivi precisi che impegneranno la nostra delegazione nella costituenda Assemblea. Il programma completo.
Non basta. Abbiamo scelto i nostri candidati in maniera che la rappresentanza esprimesse competenza, responsabilità, qualifica professionale, equilibrio di genere.

Competenza: i candidati hanno lavorato nei territori, partecipando ad iniziative di formazione, svolgendo assemblee, dando informazioni e facendo consulenza specifica.

Responsabilità: in testa alla lista la FLC CGIL ha scelto di candidare due componenti della Segreteria nazionale impegnati sui temi della previdenza in generale e di quella complementare in particolare. Un segnale che vuol attribuire particolare importanza al ruolo che intendiamo svolgere in questo organismo.

Qualifica professionale: le nostre candidature sono lo specchio di oltre un milione di colleghi e, insieme, dei centomila iscritti ad Espero. Basta scorrere uno per uno i nominativi per osservare una composizione che spazia tra le diverse tipologie del lavoro scolastico, ben distribuito per territorio ed età.

Equilibrio di genere: un equilibrio rappresentativo dell’universo dei lavoratori e delle lavoratrici dei nostri settori e che hanno aderito ad Espero, con prevalenza delle seconde. Numerose infatti le lavoratrici stabili e tante le precarie che hanno compiuto questa scelta.