Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Attualità » Sindacato » In ricordo di Giovanni Garofalo

In ricordo di Giovanni Garofalo

La FLC CGIL esprime il suo cordoglio per la scomparsa di Giovanni Garofalo che è stato anche segretario generale prima del Sindacato Nazionale Università e, dopo, del Sindacato Nazionale Università e Ricerca della Cgil.

20/06/2011
Decrease text sizeIncrease  text size

gianni-garofalo-01Il 20 giugno è morto Giovanni Garofalo, professore ordinario di Diritto del Lavoro e Preside della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Bari. Noi lo ricordiamo come segretario generale prima dello SNU e poi dello Snur Cgil.

Gianni ha messo a disposizione della Cgil, delle compagne e dei compagni le sue grandi capacità scientifiche e politiche, la sua onestà intellettuale, il suo desiderio di capire le persone e di dirimere le controversie, il suo umorismo e la sua gentilezza.
Anche ora che non era più direttamente impegnato nella FLC continuava a darci consulenze e consigli preziosi.

Gianni era un sindacalista ma prima e insieme un grande studioso, cosa molto rara ormai. Apparteneva ad una categoria speciale di intellettuali quella dei giuristi del lavoro che hanno contribuito a far avanzare la civiltà e la cittadinanza sociale nel nostro paese.

L'attenzione al conflitto e alla sua importanza nelle società pluraliste, la capacità di svelare i meccanismi mistificatori e ideologici del diritto, la profonda conoscenza delle dinamiche endosindacali (era anche tra i curatori dello splendido manuale di diritto sindacale che raccoglieva le lezioni memorabili del suo maestro Gino Giugni) ne fanno una figura straordinaria. Giustamente amato dai suoi allievi giovani e meno giovani. Un maestro.

In un tempo come quello di oggi che vede i diritti dei lavoratori e la loro capacità di fare coalizione messi sotto attacco con la complicità di molti, Gianni ci mancherà ancora di più. È morto dopo una lunga malattia, ma noi vogliamo ricordarlo com'era: allegro, con la sua pipa e lo sguardo sornione pronto a spiegare i meccanismi delle leggi e dei contratti con la semplicità che solo un uomo profondamente colto può avere, sempre disposto ad incoraggiare le compagne e i compagni.

Gianni grazie per aver scelto di stare con noi tanto tempo, ci mancherai molto.

La camera ardente sarà allestita martedì 21 giugno alle ore 12.00 presso l'aula magna dell'Ateneo di Bari.