Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Attualità » Sindacato » “La Costituzione vive nella Conoscenza”, IV Congresso nazionale della Federazione Lavoratori della Conoscenza CGIL

“La Costituzione vive nella Conoscenza”, IV Congresso nazionale della Federazione Lavoratori della Conoscenza CGIL

Da lunedì 17 dicembre a mercoledì 19, l’appuntamento è a Colli del Tronto (AP). Susanna Camusso, Carla Nespolo, Roberto Battiston e tanti altri ospiti. Nel corso dei tre giorni il dibattito congressuale si alternerà con momenti di approfondimento: tavole rotonde, lectio magistralis, contributi video, ...

12/12/2018
Decrease text sizeIncrease  text size

Da lunedì 17 dicembre a mercoledì 19 si terrà a Colli del Tronto (AP), nelle Marche, il IV Congresso della Federazione Lavoratori della Conoscenza CGIL. L’Appuntamento è al Centro Congressi “Il Casale” in via Casale Superiore, 146.

Leggi il programma

Il titolo scelto per questo evento, fondamentale nella vita di ogni sindacato, è “La Costituzione vive nella Conoscenza” e sintetizza i temi che saranno al centro del dibattito congressuale. Nella nostra Costituzione trova fondamento l’idea che una democrazia vive se i suoi cittadini possono accedere liberamente all’istruzione e alla formazione e diventare così cittadini colti e consapevoli. È necessario dunque, restituire la giusta centralità ai sistemi d’istruzione e formazione e rilanciare la loro funzione emancipatrice.

Quasi 400 tra delegate e delegati parteciperanno all’assise congressuale, assieme a loro, studiosi e ospiti autorevoli si alterneranno nel corso di una tre giorni che si concluderà con l’elezione del segretario generale della FLC CGIL.

Tra le presenze del giorno d’apertura, che vedrà la relazione introduttiva del segretario generale della FLC CGIL, Francesco Sinopoli, ci saranno Carla Nespolo dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, il direttore di “Avvenire” Marco Tarquinio, Giancarlo Cavinato del Movimento di Cooperazione Educativa, Vanessa Roghi autrice de “La lettera sovversiva. Da don Milani a De Mauro, il potere delle parole”, Giuseppe Bagni del Centro di Iniziativa Democratica degli Insegnanti e il segretario confederale Maurizio Landini, che discuteranno di istruzione, inclusione e nuova cittadinanza, in una tavola rotonda coordinata dal giornalista Corrado Zunino.

In serata dopo lo svolgimento del dibattito congressuale, che prevede gli interventi dei delegati convenuti a Colli del Tronto, la proiezione del film documentario “Barbiana ’65. La lezione di Don Milani” di Alessandro D’Alessandro. Un modo per rendere omaggio alla figura del grande educatore, punto di riferimento per l’idea di scuola della nostra organizzazione.

Martedì 18 dicembre, a inframezzare il dibattito congressuale, ci sarà innanzitutto la Lectio magistralis del professor Roberto Battiston, dal titolo. “Perché la ricerca è utile se è libera: il rapporto tra chi la ricerca la fa e chi invece la paga”. Nel pomeriggio, alle ore 17.00, l’intervento del segretario generale della CGIL, Susanna Camusso, a cui seguirà una tavola rotonda con ospiti stranieri, si occuperà di “Multinazionali dell’educazione e la privatizzazione nell’era della globalizzazione”.

Infine, mercoledì 19 dicembre, le conclusioni della giornata saranno affidate alla segretaria confederale della CGIL, Tania Scacchetti, che prenderà la parola alle ore 12.00, per poi passare alle votazioni, agli adempimenti congressuali e alla convocazione dell’assemblea generale nazionale che eleggerà il segretario della categoria.