Testo CCNL Istruzione e Ricerca

Home » Attualità » Sindacato » La Fiom a sostegno dello sciopero generale dei lavoratori pubblici e della conoscenza

La Fiom a sostegno dello sciopero generale dei lavoratori pubblici e della conoscenza

I metalmeccanici sono e saranno affianco dei lavoratori pubblici e della conoscenza nello sciopero e nelle manifestazioni dell'11 dicembre.

10/12/2009
Decrease text sizeIncrease  text size

La segreteria nazionale della Fiom manifesta tutto l’appoggio dell’organizzazione e delle lavoratrici e dei lavoratori metalmeccanici alle lavoratrici e ai lavoratori pubblici e della conoscenza, che scendono in sciopero generale l’11 dicembre, chiamati alla lotta dalla Funzione Pubblica e dalla FLC.

I lavoratori metalmeccanici stanno sperimentando i danni e i guasti profondi dell’attacco alla contrattazione che viene dal governo e dalla Confindustria. I metalmeccanici stanno subendo un brutale attacco all’occupazione e ai diritti del lavoro, da parte di chi vuole scaricare sul mondo del lavoro tutti i costi della crisi.

Questo attacco ha portato anche all’ accordo separato sul contratto nazionale, che è una violazione e un offesa ai diritti delle lavoratrici e dei lavoratori ed alle più elementari norme di democrazia.

Anche i lavoratori pubblici e quelli della scuola subiscono lo stesso attacco. I licenziamenti minacciati o in atto di decine di migliaia di precari, gli accordi separati sul sistema contrattuale che prefigurano accordi separati per il rinnovo dei contratti, infine la discriminazione autoritaria, degna dei peggiori disegni antisindacali, verso la Cgil ai tavoli di trattativa, dimostrano tutti assieme che Governo e Confindustria vogliono distruggere la contrattazione e la libertà sindacale nel nostro Paese. Purtroppo in questo loro disegno sono agevolati dalla complicità delle organizzazioni di Cisl e Uil, che dai metalmeccanici ai pubblici alla scuola, accettano tutte le scelte più negative delle controparti e rompono con le più elementari pratiche di democrazia.

I metalmeccanici, in lotta per il lavoro, contro l’accordo separato, e per la democrazia sindacale sono e saranno affianco dei lavoratori pubblici e della conoscenza nello sciopero e nelle manifestazioni dell’11 dicembre.

Segreteria nazionale Fiom Cgil