Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

Home » Attualità » Sindacato » Metalmeccanici: "il lavoro è un bene comune" sabato in piazza a Roma

Metalmeccanici: "il lavoro è un bene comune" sabato in piazza a Roma

Per difendere i diritti, la democrazia, la legalità, il lavoro e il contratto, la FIOM CGIL insieme a tutta la Confederazione, si mobiliterà sabato 16 ottobre, dando vita ad una grande manifestazione nazionale.

15/10/2010
Decrease text sizeIncrease  text size

da www.cgil.it

Per la salvaguardia dei diritti delle lavoratrici e dei lavoratori e per la difesa della centralità della contrattazione all'interno delle relazioni sindacali, la FIOM CGIL con tutta la Confederazione dei lavoratori, scenderà in piazza a Roma, sabato prossimo, 16 ottobre.

Una manifestazione nazionale indetta dalla FIOM CGIL, per ribadire a gran voce che 'il lavoro è un bene comune'. È necessario e urgente infatti, secondo i metalmeccanici della CGIL "rispondere all'attacco e alla prepotenza di chi sta utilizzando la crisi per annullare le conquiste sociali, a partire da quelle ottenute con le lotte del movimento delle lavoratrici e dei lavoratori, e riportare la società in un passato in cui vale solo la legge dei più forti". Chiari i riferimenti al diktat che la FIAT ha imposto a Pomigliano e alla scelta di Federmeccanica di procedere alle deroghe contrattuali, deroghe che secondo il Segretario Generale della CGIL, Guglielmo Epifani avranno conseguenze negative e pericolose: "porterà inevitabilmente a non avere più un contratto nazionale degno di questo nome".

Lavoratori, studenti e cittadini scenderanno quindi in piazza sabato prossimo, per la difesa dei diritti dentro e fuori i luoghi di lavoro, poiché non è accettabile lo scambio lavoro-diritti che la FIAT di Marchionne vuole imporre. Una mobilitazione per rivendicare inoltre: democrazia, legalità, lavoro e il rispetto del contratto nazionale, infatti "è solo attraverso la salvaguardia del contratto collettivo - sottolinea la FIOM CGIL - che si possono proteggere diritti, democrazia, legalità e lavoro".

Tante le associazioni e i partiti che hanno espresso solidarietà e adesione alla manifestazione: ANPI, ARCI, Emergency, Libera, Popolo viola, Un Ponte per..., ma anche personaggi della cultura e dello spettacolo come: Antonio Tabucchi, Altan, Sabina Guzzanti, Ascanio Celestini, Moni Ovadia, Furio Colombo, Andrea Camilleri, Margherita Hack, Paolo Flores d'Arcais e altri ancora.

Due i cortei che sfileranno per le vie della Capitale, partendo alle ore 14 da Piazza della Repubblica e Piazzale dei Partigiani arriveranno a Piazza San Giovanni, dove si terranno gli interventi conclusivi del Segretario Generale della FIOM CGIL, Maurizio Landini e del Segretario Generale della CGIL, Guglielmo Epifani.

L'intera manifestazione sarà trasmessa in diretta streaming audio/video da CGIL tv . Lo stesso segnale sarà ripreso e trasmesso anche dal sito della FIOM Nazionale e da numerose web radio e tv, blog, siti che hanno deciso di partecipare all'iniziativa "facciamo rete con la FIOM".

Per inserire la diretta nelle tue pagine web, clicca qui

Tag: eventi, fiom