Sottoscrizione Aiuta chi ci aiuta

Home » Attualità » Sindacato » Nascono il Forum nazionale del lavoro precario e i Forum delle professionalità

Nascono il Forum nazionale del lavoro precario e i Forum delle professionalità

I Forum saranno sedi di elaborazione e proposta per il protagonismo e le lotte dei lavoratori.

19/12/2019
Decrease text sizeIncrease  text size

Al direttivo nazionale della FLC CGIL che si è tenuto il 18 dicembre scorso a Corso d’Italia, viene eletto il Forum nazionale del lavoro precario e prendono il via i Forum delle professionalità, un modo per dare la parola alle lavoratrici e ai lavoratori sulle importanti questioni che la nostra iniziativa sindacale sta affrontando.

Tanti i cambiamenti e gli interventi legislativi che vedono i nostri settori chiamati in causa: la trattativa sulle stabilizzazioni, le modifiche al sistema di abilitazione e reclutamento, la riforma degli istituti professionali, gli esami di stato, il sistema di valutazione degli apprendimenti, la crescita della professionalità ATA e non da ultimo il rinnovo del Contratto collettivo nazionale di lavoro.

E, a differenza di quanto accaduto nel recente passato, ad esempio nella stagione de “La buona scuola”, riteniamo fondamentale che le riforme scaturiscano da un confronto di massa e siano condivise con i protagonisti dei processi di apprendimento (docenti, dirigenti, ATA, studenti, genitori).

Tra le prime questioni che ci vedranno coinvolti c’è la partita dei percorsi abilitanti a regime, previsti dall’accordo del 1° ottobre. Grazie alla mobilitazione, alle iniziative e alle campagne promosse sin dallo scorso anno, che hanno visto i lavoratori precari al centro della nostra azione sindacale, siamo riusciti a intervenire ottenendo importanti avanzamenti. Ora quella trattativa deve essere portata a compimento con la definizione, al più presto, dei precorsi abilitanti a regime previsti nell’accordo.

Su ogni altra questione che riguardi il mondo della scuola (ordinamento, autonomia, sviluppo professionale, didattiche innovative, formazione, sperimentazione, rapporti scuola società e scuola famiglia…) i Forum delle professionalità costituiti da colleghe e colleghi dei territori e articolati per scuola dell’infanzia e primaria, secondaria di primo e secondo grado, personale ATA, saranno un laboratorio di riflessione e proposta. Saranno funzionali non solo alle politiche contrattuali, ma anche alla costruzione di un confronto permanente e più largo con i settori sociali, intellettuali e lavorativi che sono interessati all’innalzamento della qualità formativa delle nostre istituzioni scolastiche.