Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

Home » Attualità » “Walking for Patrick”: la FLC CGIL sostiene l’iniziativa promossa da “station to station”

“Walking for Patrick”: la FLC CGIL sostiene l’iniziativa promossa da “station to station”

Un mese di cammino, dalle colline del Garda a Roma, per chiedere il riconoscimento della cittadinanza italiana in favore di Patrick Zaki.

17/09/2021
Decrease text sizeIncrease  text size

La community “Station to Station”, che ha promosso nei mesi scorsi sulla piattaforma change.org la petizione per chiedere il riconoscimento della cittadinanza italiana in favore di Patrick Zaki, raccogliendo oltre 274 mila firme, lancia ora l’evento “Walking for Patrick”. L’iniziativa prenderà il via lunedì 20 settembre.

In quella data, un membro del gruppo, Marino Edoardo Antonelli, partirà dalla sua abitazione di Rezzato, in provincia di Brescia, e da lì, nell’arco di un mese, raggiungerà Roma per chiedere al Governo e al Parlamento di portare a termine l’iter per la cittadinanza e di mettere in campo ogni iniziativa utile a liberare Patrick.

Si tratta di un milione e cinquecentomila passi, un cammino che farà tappa a Bologna il 25/26 settembre, a Firenze il 29/30 settembre e incontrerà la marcia della Pace di Assisi il 10 ottobre.

Come FLC CGIL seguiremo e sosterremo idealmente l’intero percorso e parteciperemo a Roma il 20 ottobre al Flash Mob, organizzato dai ragazzi di Station to Station, per accogliere l’arrivo di Marino e ribadire la necessità di “fare presto” perché alta è la posta in gioco: l’impegno per la libertà di Patrick Zaki è una lotta per la difesa dei diritti fondamentali di tutte e di tutti.

Sulla questa facebook verrà documentato il diario di viaggio di Marino.

Walking for Patrick