Testo CCNL Istruzione e Ricerca

Home » Comunicati stampa » Comunicati FLC CGIL » Alternanza scuola lavoro: ennesimo incidente in Toscana. Situazione insostenibile. Necessaria una moratoria

Alternanza scuola lavoro: ennesimo incidente in Toscana. Situazione insostenibile. Necessaria una moratoria

Comunicato stampa della Federazione dei Lavoratori della Conoscenza CGIL.

14/06/2018
Decrease text sizeIncrease  text size

Roma, 14 giugno - Uno studente di 17 anni di un istituto tecnico di Pistoia è rimasto coinvolto ieri in un brutto incidente durante le ore dedicate ad un progetto di alternanza scuola lavoro in un’officina meccanica di Prato. La conseguenza è stata la perdita della falange di un dito della mano.

Per l’ennesima volta le discussioni sull’utilità dell’alternanza si intrecciano con vicende nelle quali gli studenti sono semplicemente sfruttati in prestazioni gratuite prive di qualsiasi intenzionalità educativa o, addirittura, coinvolti in veri e propri incidenti “sul lavoro”.

Abbiamo più volte detto che l’alternanza è una metodologia didattica, che le ragazze e i ragazzi in alternanza mantengono lo status di studentesse e studenti, che è ineludibile la coerenza dei percorsi in alternanza con il profilo educativo dell’indirizzo di studio.

Le parole però non sono più sufficienti. È necessario prendere atto che l’alternanza così come è stata riordinata dalla legge 107/15 non funziona e adottare le decisioni conseguenti: “fermare le macchine”, analizzare con accuratezza quello che è avvenuto nelle scuole, rinviare l’applicazione delle norme sugli esami di stato e alternanza, coinvolgere le scuole in un processo condiviso di nuova regolamentazione dei percorsi integrati con i contesti esterni alle istituzioni scolastiche.

Esprimiamo al ragazzo ferito e alla sua famiglia la solidarietà di tutta la FLC CGIL.