Testo CCNL Istruzione e Ricerca

Home » Comunicati stampa » Comunicati FLC CGIL » Assemblea Nazionale Precari Università sabato 17 novembre a Roma

Assemblea Nazionale Precari Università sabato 17 novembre a Roma

Comunicato stampa Associazione Dottorandi e Dottori di Ricerca Italiani - Federazione Lavoratori Conoscenza CGIL

14/11/2018
Decrease text sizeIncrease  text size

Roma, 14 novembre - Si terrà sabato 17 novembre, presso l’AULA A del Dipartimento di Scienze Biochimiche dell'Università La Sapienza a Roma, l'Assemblea nazionale dei precari dell'Università indetta da FLC CGIL e ADI che da maggio portano avanti la Piattaforma "Stesso lavoro, stessi diritti. Perchè noi no?" che mette al centro un intervento strategico sul Comparto Università dopo anni di tagli.

In queste ore di definizione della Legge di bilancio, ancora una volta si assiste all’assenza di una minima idea di come affrontare l’annosa questione di dare un presente stabile e una valorizzazione professionale a decine di migliaia di precari dell’Università. FLC CGIL e ADI chiedono che il Governo stanzi le risorse adeguate ad avviare un piano straordinario di reclutamento dei ricercatori e dei docenti precari dell’Università (il reclutamento di soli 1.000 RTD non basta) e che venga avviato subito l’iter per una riforma del pre-ruolo che semplifichi la giungla dei contratti precari e garantisca salari e diritti giusti, mettendo fine allo sfruttamento di assegnisti, borsisti, docenti a contratto, RTD, dottorandi.

L'Assemblea nazionale del 17 novembre servirà a dare voce a queste istanze e ad aprire una fase di rivendicazione durante la discussione della Legge di bilancio attraverso il confronto con le singole realtà degli atenei e con le rappresentanze del MIUR, delle Commissioni competenti e del Parlamento. L’obiettivo è proseguire con una fase di mobilitazione diffusa e capillare, decidendo forme e modalità che allarghino la partecipazione a tutte le realtà di ricercatori e docenti precari, ai coordinamenti spontanei nati in questi anni e incontrati in questi mesi nelle numerose assemblee svolte negli atenei da Nord a Sud.