Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Comunicati stampa » Comunicati FLC CGIL » Il Governo si rimangia gli impegni a cambiare la finanziaria sulla scuola

Il Governo si rimangia gli impegni a cambiare la finanziaria sulla scuola

Comunicato stampa di Enrico Panini

30/10/2001
Decrease text sizeIncrease  text size

Comunicato stampa di Enrico Panini

La lettura della relazione tecnica allegata alla Finanziaria dimostra che il Governo si è rimangiato buona parte degli impegni assunti dal Ministro con i sindacati, per quanto riguarda l'art.13 della Finanziaria sulla scuola.

Un esempio: con i Sindacati è stata alleggerita la norma sul taglio degli organici, per non compromettere irrimediabilmente il diritto allo studio?

Nessuna paura, dice la relazione tecnica, si realizzerà lo stesso forte risparmio previsto inizialmente, perchè taglieremo quando, con le circolari del Ministero, si applicheranno i nuovi criteri una volta approvata la Finanziaria!

Un altro esempio: con i Sindacati il Ministero, in relazione all'orario a 24 ore settimanali, ha dichiarato di volere fare marcia indietro nel rispetto del contratto?

Nessuna paura, dice la relazione tecnica, gli insegnanti della secondaria dovranno comunque completare e questo comporterà "... riduzione di personale..." e quindi risparmi oltre che un intervento unilaterale sul contratto di lavoro.

Le ragioni dello sciopero del 12 novembre non solo rimangono tutte ma si alimentano ulteriormente.

Roma, 30 ottobre 2001