Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

Home » Comunicati stampa » Comunicati FLC CGIL » Lo sciopero generale del 24 marzo

Lo sciopero generale del 24 marzo

Comunicato di Enrico Panini

21/03/2003
Decrease text sizeIncrease  text size

Comunicato di Enrico Panini

Lo sciopero generale della scuola del 24 marzo, che interessa tutto il personale della scuola compresi i lavoratori occupati nelle istituzione scolastiche e culturali italiane all’estero, assume, in queste ore drammatiche, particolari connotati.

Oltre alle rivendicazioni sindacali di categoria il mondo della scuola dice no alla guerra senza se e senza ma.

Dalle nostre sezioni, dalle assemblee del personale scolastico all’estero ci giungono comunicati e ordini del giorno di adesione allo sciopero del 24 marzo e alle iniziative per la pace che si stanno svolgendo nelle varie nazioni.

Bisogna fermare subito la guerra;

il rinnovo del contratto di lavoro è un diritto irrinunciabile;

sono inaccettabili ritardi nella certificazione delle risorse e tentativi di ridimensionarne la portata;

la salvaguardia della qualità della scuola pubblica non ammette una riduzione devastante degli organici e la crescente precarizzazione del lavoro.

Con queste parole d’ordine le lavoratrici e i lavoratori della scuola che operano all’estero partecipano alla giornata di lotta del 24 marzo.

Roma, 21 marzo 2003