Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Comunicati stampa » Comunicati FLC CGIL » Ma perchè la Cisl Scuola si inventa polemiche con noi?

Ma perchè la Cisl Scuola si inventa polemiche con noi?

Comunicato stampa di E. Panini

26/10/2001
Decrease text sizeIncrease  text size

Comunicato stampa di E. Panini

Le motivazioni per lo sciopero proclamato dalla Cgil Scuola sono le stesse che un anno fa abbiamo condiviso con la Cisl.

Non erano strumentali ed ideologiche allora non si capisce perchè lo siano adesso!

Infatti, un anno fa andammo unitariamente a due scioperi generali (9 ottobre e 7 dicembre 2000) contro il governo di centro sinistra per: un piano di investimenti pluriennali per la scuola pubblica; la valorizzazione retributiva e professionale del personale; il sostegno alla qualità della scuola.

Oggi rivendichiamo gli stessi obiettivi verso una Finanziaria che, anche dopo le significative modifiche frutto dell'iniziativa sindacale, continua a penalizzare fortemente la scuola e chi vi opera.

Non a caso questo Governo, solo pochi giorni fa, mentre confermava la sottrazione di 123 miliardi per il contratto del 2001 del personale della scuola statale, ha ridato 100 miliardi alla privata pur dichiarando di non essere in grado di spenderli.

Noi vogliamo difendere la scuola pubblica, siamo contro la privatizzazione della scuola e vediamo chiaramente nella Finanziaria e nelle scelte del Governo che la sostengono questo disegno.

Tutti, in questi mesi, abbiamo lavorato per costruire condizioni unitarie.

Stupisce che, quando si registrano giudizi diversi, per alcuni il solo sforzo consista nel ricercare le colpe per poi denunciare che sono invariabilmente ... sempre degli altri.

Roma, 26 ottobre 2001