Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Comunicati stampa » Comunicati FLC CGIL » Mobilità scuola 2017/2018: la FLC CGIL non accetta arretramenti. Il MIUR non perda altro tempo

Mobilità scuola 2017/2018: la FLC CGIL non accetta arretramenti. Il MIUR non perda altro tempo

Comunicato stampa di Francesco Sinopoli, Segretario generale della Federazione Lavoratori della Conoscenza CGIL.

26/01/2017
Decrease text sizeIncrease  text size

Dopo un intenso e faticoso lavoro delle parti negoziali che sembrava aver fatto imboccare la dirittura d’arrivo alla trattativa sulla mobilità del personale docente e ATA della scuola, il MIUR fa segnare una incomprensibile battuta d’arresto.

Se questo o quel punto su cui è aperto il confronto deve essere utilizzato dall’amministrazione per perdere ulteriore tempo o condizionare il successivo confronto sulla decisiva questione delle modalità di assegnazione dei docenti dagli ambiti alle scuole, la FLC CGIL non ci sta.

I docenti e gli ATA sono in attesa di un contratto importante per il loro destino professionale e per il benessere lavorativo come precondizione per svolgere serenamente il proprio delicato servizio a beneficio degli alunni.

Per questo non si perda altro tempo: si accetti un confronto in trasparenza e si proceda verso la chiusura di un negoziato che proprio l’esperienza negativa dell’anno passato impone sia rapido e completo, in un unico tempo, su tutta la gamma degli argomenti.

La FLC CGIL non ha nessuna intenzione di retrocedere dai punti acquisiti e dalle posizioni assunte e verificate nel confronto di massa con i lavoratori.