Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Comunicati stampa » Comunicati FLC CGIL » Pantaleo: forte la partecipazione al presidio a Montecitorio, è il primo passo per una grande mobilitazione

Pantaleo: forte la partecipazione al presidio a Montecitorio, è il primo passo per una grande mobilitazione

Comunicato stampa di Domenico Pantaleo, Segretario generale della Federazione Lavoratori della Conoscenza CGIL.

15/07/2014
Decrease text sizeIncrease  text size

La forte partecipazione al presidio dei precari della scuola davanti alla Camera dei deputati contro le scelte annunciate del Governo è il primo passo verso una sempre più estesa mobilitazione in tutti i comparti della conoscenza.

Ribadiamo la nostra contrarietà alle ipotesi di aumento dell'orario di lavoro, all'ulteriore blocco dei contratti e dei salari, alla riduzione di un anno del percorso scolastico senza peraltro alcun impegno per portare a 18 anni l'obbligo scolastico e al tentativo esplicito di licenziare migliaia di precari. L'unico vero obiettivo è tagliare ulteriormente le risorse peggiorando occupazione, condizioni di lavoro e diritti.

La FLC vuole cambiare la scuola pubblica garantendo una migliore qualità formativa, stabilizzando il precariato e riconquistando il contratto nazionale.

Lunedì 21 luglio la nostra organizzazione illustrerà le proprie proposte aprendo una larga consultazione con i lavoratori, con i movimenti, con gli studenti e con le forze politiche. Senza partecipazione e democrazia non si cambia la scuola e il Paese. Per queste ragioni chiediamo al Governo di non procedere con decisioni unilaterali ma di favorire un confronto vero con il mondo della scuola.

Rispondiamo positivamente all'appello per uno sciopero unitario con una grande manifestazione a Roma entro ottobre. In questa difficile fase è necessaria la massima unità tra le organizzazioni sindacali e il forte protagonismo delle rsu.