Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Comunicati stampa » Comunicati FLC CGIL » Si va alla denuncia: il MIUR non comunica lo sciopero del 18 alle scuole

Si va alla denuncia: il MIUR non comunica lo sciopero del 18 alle scuole

Comunicato stampa di Enrico Panini

05/10/2002
Decrease text sizeIncrease  text size

Comunicato stampa di Enrico Panini

Nonostante che lo sciopero generale del 18 ottobre sia stato proclamato, per tutti i lavoratori del comparto scuola, ormai da diciannove giorni NESSUNA comunicazione è stata ancora inviata alle scuole da parte del Ministero dell’Istruzione.

Non si tratta di una disfunzione.

Siamo di fronte ad un preciso boicottaggio verso uno sciopero generale che è stato proclamato contro le politiche del Governo.

Infatti, da molti giorni il Ministero ha dato comunicazione alle scuole dell’adesione di diversi sindacati ad uno sciopero del personale docente proclamato per il giorno 14 ottobre.

Tutto bene, peccato che quelle adesioni fossero di molto successive alla proclamazione della Cgil, che non si è vista riservare la stessa attenzione!

E’ l’episodio più recente di una grave e capillare campagna di boicottaggio in corso da parte del Ministero nei confronti dello sciopero generale del 18 ottobre.

Contro la mancata informazione alle scuole abbiamo dato mandato ai nostri legali di denunciare il Ministero per difendere il diritto di sciopero dei dirigenti, docenti ed ata della scuola; per difendere il diritto di non pensarla come il Governo; per salvaguardare, tramite la tempestiva informazione alle famiglie, l’incolumità dei minori in occasione dello sciopero.

Roma, 5 ottobre 2002