Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Comunicati stampa » Comunicati FLC CGIL » Studenti in piazza, Pantaleo: istituzioni ascoltino le ragioni della protesta

Studenti in piazza, Pantaleo: istituzioni ascoltino le ragioni della protesta

Comunicato stampa di Domenico Pantaleo, Segretario generale della Federazione Lavoratori della Conoscenza CGIL.

03/11/2011
Decrease text sizeIncrease  text size

Le cariche contro gli studenti, nel corso della manifestazione a Roma, sono inaccettabili.
Non si può impedire la protesta pacifica riducendo le libertà democratiche. Alla richiesta di partecipazione e di libertà, al desiderio di conoscenza, alla domanda di sapere espressa con un forte protagonismo da parte dei giovani, non si puo rispondere con la negazione della democrazia. Vietare i cortei è un grave errore perché si finisce per legittimare i violenti che sono stati isolati e condannati senza alcuna ambiguità dagli studenti che erano oggi in piazza.

Le istituzioni hanno il dovere di ascoltare le ragioni delle proteste pacifiche e dare risposte efficaci al bisogno di civiltà che le nuove generazioni pongono con le loro rivendicazioni. Se dovesse rispondere al vero che gli studenti sono stati identificati si tratterebbe di una evidente violazione delle libertà, garantite dalla nostra Costituzione.