Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Memo » Eventi » Scuola: innalzamento dell’obbligo di istruzione fra progetto politico e pratiche reali

Scuola: innalzamento dell’obbligo di istruzione fra progetto politico e pratiche reali

La FLC Cgil organizza un convegno sul tema dell’innalzamento dell’obbligo di istruzione e il biennio unitario, a Roma il giorno 8 febbraio

07/02/2007
Decrease text sizeIncrease  text size

Separazione precoce dei percorsi scolastici, questo era l’aspetto più pregnante della legge 53/03, che tutte le forze politiche dell’Unione hanno dichiarato di voler superare, per restituire alla scuola il suo valore costituzionale, che è quello di lavorare per il superamento delle disuguaglianze rimovendo gli ostacoli che ne impediscono l’effettiva realizzazione.

Come dimostra la finanziaria 2007, che porta l'istruzione obbligatoria a 10 anni, sulle modalità di realizzazione dell’obiettivo, si confrontano culture e interessi diversi.

Noi siamo convinti che l’elevamento dell’obbligo di istruzione rappresenti un passo fondamentale per rendere il nostro Paese più giusto elevando la capacità di partecipazione consapevole dei cittadini alla vita pubblica.

Sappiamo anche che la scuola, per affrontare un obiettivo di questa portata, deve profondamente cambiare e che questo cambiamento sarà possibile solo dentro una forte motivazione professionale che deriva dal ruolo che l’istituzione le affida.

Nel frattempo, dopo la finanziaria, altre novità che riguardano l’area tecnico professionale e la sua valorizzazione, si sono inserite nel dibattito.

Noi riteniamo che la scuola debba aprire un grande dibattito, i cambiamenti si fanno davvero soltanto con il coinvolgimento della scuola reale, per questo obiettivo abbiamo organizzato un convegno sul tema dal titolo Tutti a scuola almeno fino a 16 anni”.

Il convegno si terrà a Roma, presso l’Istituto Kirner, in via Ippolito Nievo 35, il giorno 8 febbraio, dalle ore 9,30 del mattino fino alle 17 del pomeriggio.

Saranno presenti personalità del mondo politico, istituzionale e professionale, con i quali faremo interloquire la scuola reale che ha già realizzato sul territorio ottime esperienze di biennio unitario.

Roma, 07 febbraio 2007