Home » Pagine Web » Varie » I provvedimenti della maggioranza di Governo contro la scuola pubblica

I provvedimenti della maggioranza di Governo contro la scuola pubblica

Piano programmatico in applicazione dell'articolo 64 del DL 112/08 (ora Legge 133/08).

25/03/2009
Decrease text sizeIncrease text size

Abbiamo raccolto in questa scheda i provvedimenti del Governo Berlusconi e della maggioranza sulla Scuola adottati o in corso di approvazione. Riportiamo anche i documenti, le prese di posizioni e i commenti della FLC Cgil ai vari provvedimenti.

Nel nostro speciale "Governo Berlusconi e politiche sulla Conoscenza" l'insieme dei provvedimenti riguardanti Scuola, Università, Ricerca e Afam.

Ultimo aggiornamento, 24 marzo 2009.

INDICE

 

 

I PROVVEDIMENTI ATTUATIVI DELL'ART. 64 DELLA LEGGE 133/08 e della Legge 169/08

 

Schema di Regolamento riorganizzazione rete scolastica approvato dal Consiglio dei ministri del 27 febbraio 2009.

Il Consiglio dei Ministri approva definitivamente i regolamenti attuativi. La FLC Cgil li impugnerà.

Schema di Regolamento scuola dell'infanzia e primo ciclo approvato dal Consiglio dei ministri del 27 febbraio 2009.

Il Consiglio dei Ministri approva definitivamente i regolamenti attuativi. La FLC Cgil li impugnerà.

Schema di Regolamento approvato dal Consiglio dei Ministri del 20 febbraio 2009.

"Schema di Regolamento sulla determinazione degli organici del personale amministrativo tecnico ed ausiliario (ATA) delle istituzioni scolastiche e educative statali".

Circolare Ministeriale n. 16 del 10 febbraio.

Adozioni libri di testo per l'anno scolastico 2009/2010.

Circolare Ministeriale n. 10 del 23 gennaio 2009.

Valutazione degli apprendimenti e del comportamento.

l "Piano programmatico" sottoposto al parere delle Commissioni Parlamentari".

"Piano programmatico di interventi volti alla razionalizzazione dell'utilizzo delle risorse umane e strumentali del sistema scolastico".

Schema di Regolamento approvato dal Consiglio dei Ministri del 18 dicembre 2008.

"Schema di Regolamento sulla riorganizzazione della rete scolastica e il razionale ed efficace utilizzo delle risorse umane della scuola".

Schema di Regolamento approvato dal Consiglio dei Ministri del 18 dicembre 2008.

"Schema di Regolamento sull'assetto ordinamentale, organizzativo e didattico della scuola dell'infanzia e del primo ciclo di istruzione".

Schema di Regolamento per la valutazione degli alunni (art. 3 Legge 169/08).

"Schema di Regolamento per il coordinamento delle norme vigenti per la valutazione degli alunni".

Decreto Ministeriale n. 5 del 16 gennaio 2009.

Studenti - Valutazione del comportamento. Criteri e modalità applicative della valutazione del comportamento.

 

I PARERI ISTITUZIONALI SUL PIANO PROGRAMMATICO E SCHEMI DI REGOLAMENTO

 

I pareri del Consiglio di Stato sugli schemi di decreti sulla riorganizzazione della rete scolastica e sugli ordinamenti riguardanti la scuola dell'infanzia ed il primo ciclo.

Pronunciamento del Consiglio di Stato (25 febbraio 2009).

Parere espresso il 12 febbraio 2009.

Il parere del CNPI sullo Schema di regolamento concernente la revisione dell'assetto ordinamentale, organizzativo e didattico della scuola dell'infanzia e del primo ciclo di istruzione.

Parere espresso il 6 febbraio 2009.

Il parere del Consiglio di Stato sullo Schema di regolamento sulla revisione dell'assetto ordinamentale, organizzativo e didattico della scuola dell'infanzia e del primo ciclo di istruzione.

Parere espresso il 2 febbraio 2009.

Il parere del Consiglio di Stato sullo Schema di regolamento sulle norme per la riorganizzazione della rete scolastica e il razionale ed efficace utilizzo delle risorse umane della scuola.

Parere definitivo espresso il 27 novembre 2008.

Il parere della VII Commissione della Camera.

Parere definitivo espresso il 3 dicembre 2008.

Il parere della VII Commissione del Senato.

Parere negativo sullo schema di regolamento di revisione assetto ordinamentale, organizzativo e didattico della scuola infanzia e del primo ciclo di istruzione.

Il parere espresso dalla Conferenza Unificata Stato-Regioni nella seduta del 28 gennaio 2009.

Parere negativo a maggioranza espresso nella seduta del 13 novembre 2008.

Il parere della conferenza Unificata Stato-Regioni.

 

ISCRIZIONI ANNO SCOLASTICO 2009/2010

 

I primi dati ufficiali sulle iscrizioni confermano la bocciatura del "modello Gelmini".

I dati dell'Emilia Romagna, del Lazio e dell'Umbria.

Le famiglie italiane bocciano sonoramente il Ministro Gelmini e il Governo Berlusconi sulla scuola.

Oltre il 90% delle famiglie italiane ha scelto il tempo lungo per una scuola primaria di qualità. Il Ministro prenda atto del fallimento delle sue proposte.

Il Ministro Gelmini in affanno: bocciata sulle iscrizioni se la prende coi Dirigenti Scolastici.

Esternando in un meeting del suo partito il Ministro ha reagito ai dati sconfortanti delle iscrizioni che hanno bocciato la sua idea di scuola attaccando i Dirigenti Scolastici.

Circolare Ministeriale n. 4 del 15 gennaio 2009.

"Iscrizioni alle scuole dell'infanzia e alle scuole di ogni ordine e grado, riguardanti l'anno scolastico 2009/2010".

La FLC impugna la circolare ministeriale n. 4/09 e tutti gli atti presupposti. Il ricorso è in via di notifica.

Comunicato stampa del segretario generale della FLC Cgil.

Fascicolo FLC Cgil iscrizioni a. s. 2009/2010.

Commento e schede di approfondimento FLC sulla CM 4/09.

Iscrizione ai corsi d'istruzione per adulti: 28 febbraio una scadenza inaccettabile.

La posizione della FLC.

Volantino FLC Cgil su iscrizioni anno scolastico 2009/2010.

Gli adempimenti della scuola autonoma.

Iscrizioni a.s. 2009/2010: alcune proposte di modelli.

Proposta di modelli alternativi agli allegati della CM 4/09 (scuola primaria e secondaria primo grado).

 

LE OSSERVAZIONI DELLA FLC AI PROVVEDIMENTI ATTUATIVI DELL'ART. 64 DELLA LEGGE 133/08

 

Seconda lingua comunitaria: una lettera ed un appello della FLC Cgil per la sua difesa.

Primi risultati nella discussione ministeriale sull'organico.

Organici 2009-2010: ecco le cifre del disastro.

Meno 9.968 posti nella primaria, 15.542 nella scuola di primo grado, 11.347 nella scuola secondaria, meno 245 dirigenti scolastici. Penalizzate soprattutto le regioni del Sud.

Precari scuola: il governo getta la maschera nella conferenza stampa Brunetta/Gelmini.

Confermati tutti i tagli, nessuna prospettiva per chi sarà licenziato. Neanche un cenno ai lavoratori ATA.

Istituti professionali: tagli indiscriminati.

Addio alle quattro ore d'approfondimento per le terze classi degli istituti professionali.

I nuovi istituti tecnici: i regolamenti diventeranno norma senza un vero confronto con le parti sociali?

Il ministro Gelmini presenta la nuova ristrutturazione degli istituti tecnici.

Per l'insegnamento della seconda lingua comunitaria.

L'incontro del 16 marzo 2009 organizzato dalla FLC Cgil per il multilinguismo in Italia e la difesa della seconda lingua comunitaria.

La FLC Cgil e la tutela della Lingua nazionale.

Il 9 marzo 2009 la FLC Cgil ha partecipato a Parigi ad una conferenza stampa in difesa della propria lingua, del plurilinguismo e del rispetto delle diversità culturali.

Pareri del Consiglio di Stato sugli schemi di regolamento.

Il commento dell'Ufficio Legale della FLC Cgil sui pareri relativi all'assetto ordinamentale della scuola dell'infanzia e del primo ciclo e alla riorganizzazione della rete scolastica.

Proposta di legge Aprea. Ne hanno parlato in un incontro la FLC con i partiti e le associazioni.

L'incontro ha registrato tra i presenti le stesse preoccupazioni per i provvedimenti del governo sulla scuola e la comune volontà di opporvisi con fermezza.

Fronte comune contro il Piano di dimensionamento.

L'UNCEM (Unione nazionale comuni comunità enti montani), CGIL e FLC contro il piano di dimensionamento della rete scolastica del ministro Gelmini.

Adozioni libri di testo: le disposizioni del Miur.

Una circolare che applica norme contro la libertà d'insegnamento, contro l'autonomia scolastica a discapito dell'utenza.

Regolamenti attuativi: pronunciamento del Consiglio di Stato.

Resi noti i pareri sulla riorganizzazione della rete scolastica e sugli ordinamenti riguardanti la scuola dell'infanzia ed il primo ciclo.

Conferenza Unificata del 28 gennaio 2009: bocciato il regolamento sul primo ciclo, intesa su dimensionamento ed edilizia scolastica.

Il parere conferma quanto la FLC ha sempre affermato in questi mesi: la politica di tagli indiscriminati legata solo a motivazioni di natura ragionieristica non permette la qualificazione della scuola pubblica.

Progetto di legge Aprea. Audizione delle OO.SS. presso la VII Commissione Cultura della Camera.

Resoconto dell'audizione e osservazioni della FLC sulla proposta di legge Aprea (n. 953).

Regolamenti attuativi Legge 133: CGIL e FLC scrivono a Regioni, Comuni e Province.

CGIL e FLC richiamano l'attenzione sulle ricadute che i regolamenti avranno sul sistema di istruzione, sull'offerta dei servizi nel territorio e sull'occupazione.

Il Ministero torna sulla valutazione per numeri: basta che mettiate il voto in pagella e poi fate come vi pare. Marcia indietro su alcuni punti.

Con la CM n. 10 del 23 gennaio il MIUR fornisce ulteriori istruzioni. Segno che le prime erano un po' pasticciate. Ma le seconde non sono da meno.

Il liceo delle incongruenze.

Dopo aver rinviato l'attuazione dei nuovi licei il Ministro conferma tuttavia l'immodificabilità delle scelte fatte.

Riordino degli istituti tecnici: il rinvio al nuovo anno non ferma l'iter normativo.

Il rinvio al 2010/2011 delle iscrizioni ai nuovi istituti tecnici non ferma l'Amministrazione nell'iter normativo inerente le norme di riordino degli istituti tecnici.

Regolamento e scuola media: la Gelmini impoverisce le discipline e il tempo scuola.

L'attacco generalizzato a tutti gli ordini di scuola non risparmia la scuola secondaria di I grado: meno italiano, meno lingua straniera, meno tecnologia, un serio colpo al tempo prolungato.

Seconda lingua comunitaria: una condanna a morte lenta.

Nello schema di Regolamento sulla revisione dell'ordinamento scolastico nelle scuole dell'infanzia e del primo ciclo, nella scuola media la seconda lingua comunitaria è messa in liquidazione.

Regolamento e scuola primaria: addio buona scuola! La Gelmini la vuole impoverita, chiusa in se stessa, autoritaria ed oppressiva.

Per il sistema di istruzione la parola d'ordine del governo è essenzializzare: alunni, docenti, famiglie e l'intero Paese si arrangino!

Il regolamento della Gelmini contro i diritti dei più piccoli ad avere una vera scuola dell'infanzia.

Con il ritorno degli anticipi la scuola dell'infanzia perde la sua identità.

DM n. 5 del gennaio 2009 (art. 3 legge 169/09) comportamento studenti.

Decreto Ministeriale sul voto di condotta: la montagna che partorisce il topolino. Il commento della FLC.

Scuola secondaria di primo ciclo: la seconda lingua comunitaria è messa in liquidazione.

Il nostro commento.

Schemi regolamenti attuativi: i testi definitivi peggiorano quanto avevamo già anticipato.

Il nostro primo commento dopo l'approvazione degli Schemi di Regolamento.

L'audizione delle Organizzazioni sindacali alla VII Commissione Cultura della Camera.

Ancora un incontro dove non è stata permessa nessuna discussione tra i componenti della Commissione e i rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali.

Schema di Regolamento per la valutazione degli alunni (art. 3 Legge 169/08).

Il nostro primo commento.

 

GLI EFFETTI DEI PROVVEDIMENTI

 

Primo ciclo e scuola dell'infanzia.

Proposte di riordino del primo ciclo.

Le ricadute sulla scuola dell'infanzia.

Scuola secondaria di II grado.

Sistema dei Licei.

Istruzione Tecnica e Professionale.

Personale ATA. Presentata la prima bozza di regolamento.

Meno qualità e molti licenziamenti. Una tragedia annunciata per migliaia di precari e per il servizio scolastico.

Rete scolastica.

Dimensionamento e rapporto con le Regioni.

Scheda di lettura - settembre 2008.

Edilizia scolastica e sicurezza.

Il documento dei Dirigenti scolastici della FLC Cgil.

 

LA VERITÀ SUI TAGLI NELLA SCUOLA E LE CONSEGUENZE

 

Precari scuola: il governo getta la maschera nella conferenza stampa Brunetta/Gelmini.

Confermati tutti i tagli, nessuna prospettiva per chi sarà licenziato. Neanche un cenno ai lavoratori ATA.

Regolamento organici scuola: rischio gravissimo di ridurre drasticamente la qualità dell'accoglienza degli alunni con disabilità.

L'art. 5 del regolamento per la definizione degli organici introduce procedure capestro per la costituzione di classi iniziali con non di 20 alunni che accolgono alunni con disabilità.

La bozza di circolare sugli organici del personale docente conferma il taglio di 42.100 posti.

Il taglio immediato di 37.000 posti e lo slittamento in organico di fatto della riduzione di ulteriori 5100 conferma che il numero complessivo dei tagli rimane invariato.

Per l'anno scolastico 2009-2010: oltre 42.000 docenti resteranno a casa.

Il 10 marzo 2009 un primo incontro al Miur in vista dell'emanazione del decreto interministeriale e della circolare annuale sulla formazione delle classi e degli organici.

Il taglio degli organici ATA provincia per provincia.

Simulazione a cura della FLC.

Regolamento organici ATA: il testo approvato dal Consiglio dei Ministri.

Un taglio violento di oltre 45 mila posti di lavoro. Emergenza sociale per le famiglie, inefficienza dei servizi scolastici. A rischio la vigilanza degli alunni e la sicurezza nei laboratori.

Istituzioni educative: effetti pesanti per i tagli del Governo.

Con i nuovi regolamenti si prospetta una stretta sugli organici del personale educativo.

La cattiva informazione del Ministro Gelmini.

Per giustificare i pesanti tagli alla spesa nella scuola si utilizzando argomentazioni e dati sbagliati, smentendo persino le fonti ministeriali. Non siamo gli unici - per fortuna - a rilevare gli "errori" con i quali il Ministro tenta maldestramente di coprire i tagli di Tremonti.

La Gelmini cambia la scuola in peggio, ecco gli effetti sugli organici.

Oltre 150.000 lavoratori in meno. Niente che possa dirsi proprio di una scuola moderna ed europea. I tagli agli organici previsti dai nuovi regolamenti.

Calcola l'organico della tua scuola dopo i provvedimenti del Governo.

Uno strumento di facile utilizzo per verificare gli effetti dei tagli sulla scuola. Due fogli di calcolo (excel, scalc, ecc.) per i diversi ordini di scuola.

I risultati del piano Gelmini-Tremonti: a settembre licenziati oltre 30.000 lavoratori della scuola.

Questo è il dato che emerge dall'applicazione dei regolamenti e della circolare sulle iscrizioni per l'anno scolastico 2009/2010. La ferma opposizione della FLC Cgil.

I numeri ufficiali dei tagli previsti.

 

 

I RIFERIMENTI NORMATIVI

 

Art. 64 Decreto Legge 112/08
(IN VIGORE)

I tagli alla scuola previsti dal Decreto Legge 112/08 convertito in Legge 133/08.

Legge 169 del 30 ottobre 2008 di conversione del Decreto Legge 137/08.
(IN VIGORE)

"Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 1º settembre 2008, n. 137, recante disposizioni urgenti in materia di istruzione e università".

Circolare n. 100 dell'11 dicembre 2008.

Prime informazioni sui processi di attuazione del D. L. n. 137 del 1° settembre 2008, convertito con modificazioni nella legge 30 ottobre 2008, n. 169.

Art. 3 Decreto Legge 154/08 convertito in Legge 189 del 4 dicembre 2008.
(IN VIGORE)

"Disposizioni urgenti per il contenimento della spesa sanitaria e in materia di regolazioni contabili con le autonomie locali" (in discussione alla Camera) - (il commissariamento delle regioni sui termini del dimensionamento).

Proposta di Legge Aprea (953/08)
(IN DISCUSSIONE NEL COMITATO RISTRETTO VII COMMISSIONE CAMERA)

Norme per l'autogoverno delle istituzioni scolastiche e la libertà di scelta educativa delle famiglie, nonché per la riforma dello stato giuridico dei docenti. Il nostro commento.