Home » Rassegna stampa » Nazionale » Alternanza, ok alla carta con diritti e doveri, più attenzione agli alunni disabili

Alternanza, ok alla carta con diritti e doveri, più attenzione agli alunni disabili

Via libera del Consiglio di Stato al regolamento che, per la prima volta, indica diritti e doveri degli alunni impegnati nei percorsi di formazione “on the job”.

07/09/2017
Decrease text sizeIncrease text size
Il Sole 24 Ore

Claudio Tucci

Via libera del Consiglio di Stato al regolamento che, per la prima volta, indica diritti e doveri degli alunni impegnati nei percorsi di formazione “on the job”. I giudici amministrativi, in un parere di 14 pagine, evidenziano una serie di piccole modifiche tecniche al testo trasmesso del Miur, accendendo, sostanziale, semaforo verde. Unico rilievo un pò più di peso: la richiesta di maggiore attenzione alle modalità di trasporto dei ragazzi con disabilità (per farli partecipare alle attività in alternanza).

La Carta 
Il provvedimento mira a garantire ai giovani il pieno rispetto dei loro diritti (come quello all’informazione chiara, trasparente e puntuale sulle attività che andranno a svolgere, o quello al riconoscimento degli apprendimenti conseguiti nelle fasi formative teoriche e pratiche) e a definire i loro doveri (primo fra tutti il rispetto del Patto formativo e delle regole di comportamento e antinfortunistiche). Il Regolamento aveva già avuto parere positivo da parte del Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione. Il via libera del Consiglio di Stato rappresenta un ulteriore passo avanti verso la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Il Regolamento sarà ora inviato nella sua versione definitiva, che recepirà anche le osservazioni migliorative proposte dal Consiglio di Stato, alla Presidenza del Consiglio dei Ministri per il necessario riscontro. Passerà poi al Ministero della Giustizia per il visto del Guardasigilli e per il successivo inoltro alla Corte dei Conti per la registrazione. L'iter si concluderà con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. 

A breve nuovo incontro con gli studenti 
«Siamo molto soddisfatti del via libera del Consiglio di Stato», dichiara la ministra Valeria Fedeli. Sul testo faremo una informativa ulteriore con il Forum delle studentesse e degli studenti e con le organizzazioni sindacali. Con il parere positivo del Consiglio di Stato l'approvazione della Carta fa un ulteriore passo avanti che ci consentirà di renderla operativa per l'inizio delle attività di Alternanza di quest'anno, quello in cui le nuove regole andranno a regime.

Oltre alla Carta, ha aggiunto Fedeli, «lanceremo a breve la piattaforma specifica e dedicata, in cui raccoglieremo le buone pratiche e che conterrà un “bottoncino rosso” per segnalare eventuali anomalie nell'attuazione. Mentre, entro dicembre, organizzeremo gli Stati generali nazionali dell'alternanza, un'occasione di dialogo e confronto con gli stakeholder e le imprese. Ogni investimento sui giovani è un investimento sul futuro del Paese».