Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Rassegna stampa » Nazionale » Banchi e tamponi, Azzolina: «Facciamo squadra»

Banchi e tamponi, Azzolina: «Facciamo squadra»

L’obiettivo è la ripartenza della scuola in sicurezza il 14 settembre, come ha ribadito anche la ministra Lucia Azzolina ieri durante l’informativa alla Camera

29/07/2020
Decrease text sizeIncrease text size
Corriere della sera
Valentina Santarpia

Ci sarà qualche giorno in più per presentare l’offerta per la gara per la fornitura di 2,5 milioni di banchi tradizionali monoposto e circa 500 mila banchi ergonomici: è quanto filtra dall’ufficio del commissario Domenico Arcuri, che entro venerdì dovrebbe ricevere le candidature dei produttori ed entro il 7 agosto aggiudicare i contratti. Arriva intanto l’ordinanza per i test sierologici al personale scolastico che, in caso di positività, potrà rimanere in malattia in attesa del tampone. L’obiettivo è la ripartenza della scuola in sicurezza il 14 settembre, come ha ribadito anche la ministra Lucia Azzolina ieri durante l’informativa alla Camera. «La scuola sta facendo squadra, sta lavorando compatta. Sta dando una grande lezione di resilienza, unità, capacità organizzativa», ha detto la ministra, annunciando a breve le linee guida per gli asili e per la didattica a distanza. In attivo anche la collaborazione con «musei, teatri, enti locali, archivi, biblioteche, per far sì che le lezioni possano essere ospitate anche altrove». Insoddisfatti i sindacati e le opposizioni: «Molti lati oscuri e questioni irrisolte» per Mariastella Gelmini (Fi). E il presidente della commissione Cultura al Senato, Mario Pittoni (Lega), pone la questione dell’organico: «Le 80 mila assunzioni di docenti, che Azzolina dice di aver chiesto? Solo uno slogan».