Testo CCNL Istruzione e Ricerca

Home » Rassegna stampa » Nazionale » Gazzetta del Mezzogiorno-Negli Atenei baresi - Presto oltre duecento assunzioni.

Gazzetta del Mezzogiorno-Negli Atenei baresi - Presto oltre duecento assunzioni.

Negli Atenei baresi - Presto oltre duecento assunzioni. Presto Università e Politecnico assumeranno più di 200 fra docenti, ricercatori, personale tecnico e personale amministrativo. La Finanziaria...

31/12/2004
Decrease text sizeIncrease text size
La Gazzetta del Mezzogiorno

Negli Atenei baresi - Presto oltre duecento assunzioni.
Presto Università e Politecnico assumeranno più di 200 fra docenti, ricercatori, personale tecnico e personale amministrativo. La Finanziaria, infatti, prevede lo sblocco delle assunzioni e quindi possono essere assunti coloro che avevano vinto un concorso ma non avevano potuto cominciare a lavorare perché le leggi Finanziarie degli ultimi due anni proibivano le assunzioni. Pertanto anche a coloro che avevano vinto un concorso interno non era stato riconosciuto il nuovo livello. Il Politecnico ha già dato il via libera ieri sera, al termine della riunione del Senato accademico. Appena approvata la Finanziaria, questione di ore, saranno assunte 26 persone: 17 docenti di prima e seconda fascia, 6 ricercatori, 1 amministrativo laureato e 2 tecnici di laboratorio.
Non solo: sempre appena approvata la Finanziaria, saranno assunti tutti i ricercatori che non rientravano nella deroga applicata l'anno scorso. Inoltre, 35 persone (15 personale tecnico e 20 amministrativo) prenderanno servizio i primi di gennaio. Si tratta di un'iniziativa che quindi non solo ripete quanto avvenuto l'anno scorso, quando il Politecnico assunse tutti i docenti rimasti sospesi, in quanto rientravano nell'ambito delle leggi deroghe.
Situazione analoga all'Università, dove saranno assunti, fra il 31 dicembre e il primo gennaio, circa 200 fra docenti di prima e seconda fascia (20 per cento) personale tecnicoamministrativo (40 per cento) e ricercatori (40 per cento).
La scelta di assumere di queste persone circa 40 il 31 dicembre dipende dal fatto che c'è una parte di fondi che può essere utilizzata soltanto entro il 2004. Oltre quel periodo, invece, potrebbero essere perduti. Infatti potrebbero avere una incentivazione da parte del Ministero (pari al 70 per cento) che si assumerebbe quindi l'onere finanziario. Coloro che dipendono dalla Finanziaria del 2005, l'anno prossimo saranno tutti assunti.
Particolare attenzione sarà rivolta proprio ai ricercatori. Si tratta quindi di decisioni che sbloccano situazioni sospese e nel contempo rafforzano Università e Politecnico di nuova linfa nei settori della ricerca e della didattica. m. trigg.