Testo CCNL Istruzione e Ricerca

Home » Notizie dalle Regioni » Emilia Romagna » Piacenza » Sete di futuro? A Piacenza e Rimini originale protesta contro i tagli

Sete di futuro? A Piacenza e Rimini originale protesta contro i tagli

La FLC CGIL distribuisce bottiglie d'acqua in occasione delle convocazioni per le nomine a tempo determinato.

27/08/2010
Decrease text sizeIncrease  text size

“Sete di futuro? No ai tagli, no al precariato”: questo lo slogan che, di fianco al logo della FLC CGIL, spicca sulle etichette delle bottiglie d'acqua distribuite a Piacenza in occasione delle convocazioni per le nomine a tempo determinato. Analoga iniziativa si è svolta a Rimini.

L’iniziativa è stata particolarmente gradita dagli aspiranti agli incarichi, i quali hanno lasciato volentieri la propria mail e affermato la propria disponibilità ad essere coinvolti in successive iniziative.

Con questa originale iniziativa la FLC CGIL vuole ancora una volta porre al centro della propria azione sindacale il contrasto ad una condizione che nega prospettive di futuro a centinaia di migliaia di lavoratori.

L'andamento delle prime due giornate di nomine ha infatti confermato le previsioni negative: a Piacenza oltre un terzo dei convocati non ha avuto accesso ad alcun tipo di incarico. Un'esclusione particolarmente pesante dal momento che si tratta di persone che da anni lavorano nella scuola e che ora si trovano a dover fronteggiare una situazione incerta e, in alcuni casi, drammatica. Evidente e giustificata la rabbia e, ancor più, la delusione degli “esclusi”.

La FLC di Piacenza e di Rimini continueranno ad essere al fianco dei lavoratori precari della scuola anche durante le nomine dei prossimi giorni, fornendo informazioni, consulenza e, naturalmente... bottigliette d'acqua.

Tag: tagli