Testo CCNL Istruzione e Ricerca

Home » Notizie dalle Regioni » Lazio » Fuori i fascisti dalle università

Fuori i fascisti dalle università

La FLC CGIL Roma e Lazio aderisce al presidio antifascista all’Università “La Sapienza” del 13 maggio.

12/05/2019
Decrease text sizeIncrease  text size

A cura della FLC CGIL Roma e Lazio

Lunedì 13 maggio alle 14.30 i fascisti di Forza Nuova hanno indetto un presidio/comizio a Piazzale Aldo Moro per contestare la presenza del Sindaco di Riace Mimmo Lucano ad un’iniziativa organizzata dal Dipartimento di Storia Antropologia Religioni Arte e Spettacolo della Sapienza che si svolgerà dalle 15 alle 19 in Aula I alla Facoltà di Lettere e Filosofia.

Come FLC CGIL di Roma e del Lazio chiediamo l’intervento del Prefetto e del Questore per impedire tutto questo.

I luoghi della Conoscenza non possono essere neutri rispetto ad atti di aggressione come questi. La conoscenza è liberazione dall’oppressione e dall’oscurantismo che certi figuri nostalgici portano avanti. Chiediamo pertanto una forte presa di posizione da parte del Rettore e della comunità accademica tutta contro un così forte atto di intimidazione.

Lunedì da una parte avremo chi come il Sindaco di Riace Lucano, esempio per tutto il mondo dell’integrazione come politica concreta, attraverso la pratica di modelli di solidarietà e convivenza; dall’altra chi vuole il ritorno degli steccati e della difesa della purezza della razza.

Chiediamo pertanto alla pubblica autorità che venga impedito il presidio/comizio di Forza Nuova, un vero e proprio affronto alla cultura antifascista e democratica della città e del più grande ateneo di Roma.

Parteciperemo quindi come FLC CGIL di Roma e del Lazio all’assemblea lanciata dagli studenti e dalle studentesse per sabato 11 maggio alle ore 15 presso l’Aula I della Facoltà di Lettere e Filosofia e aderiamo all’appuntamento lanciato per lunedì 13 alle ore 11 a Piazzale della Minerva.

Leggi l’adesione della CGIL di Roma e Lazio
Evento Facebook