Emergenza Coronavirus: notizie e provvedimenti

Home » Notizie dalle Regioni » Lombardia » Milano » A rischio la sperimentazione alla scuola media Rinascita-Livi di Milano

A rischio la sperimentazione alla scuola media Rinascita-Livi di Milano

Il comunicato stampa della FLC CGIL Milano in cui si denuncia il rischio della perdita di 21 posti in organico e di una preziosa esperienza didattica e di ricerca.

24/05/2011
Decrease text sizeIncrease  text size

Pubblichiamo di seguito il comunicato Stampa della FLC CGIL Milano sulla sperimentazione della scuola media Rinascita-Livi.

Il Ministro Gelmini, malgrado il parere positivo del Consiglio Nazionale della Pubblica Istruzione, non ha ancora provveduto alla firma definitiva del decreto di autorizzazione.

A rischio 21 posti di organico e una preziosa ricerca didattica coordinata tra scuole di Milano, Genova e Firenze.
____________________

Comunicato stampa
A rischio la sperimentazione alla Media Rinascita

Un primo segnale negativo i docenti della Media Rinascita l'hanno avuto con la determinazione dell'organico di diritto per il 2011/2012.
Sono 21 i posti in meno rispetto ai 60 spettanti in base alla sperimentazione ministeriale avviata nel 2006/07 e terminata col 2010/2011.

Al Ministero , dopo il parere positivo del CNPI , è alla firma la proposta di rinnovo quinquennale di una nuova sperimentazione dal titolo “Dalla scuola laboratorio verso la Wiki School“.

La Media Rinascita, con gli istituti Città Pestalozzi di Firenze e “don Milani” di Genova, è promotrice dal 2006/2007 di un progetto nazionale di sperimentazione, autorizzato dall'allora Ministro della PI Moratti, che trasforma le tre scuole in laboratori per la ricerca di soluzioni innovative per l'insegnamento e per la formazione dei docenti.
In particolare, la Media Rinascita è impegnata sin dal 1974 nella ricerca educativa e didattica in collaborazione con Università e Istituti di ricerca.

La struttura organizzativa di Rinascita è quella di una scuola a tempo pieno per 40 ore settimanali, con indirizzo a orientamento musicale, con un tutor per ogni alunno e percorsi formativi interdisciplinari .
Un patrimonio di esperienze e una risorsa per le scuole non solo del territorio milanese ma anche della Lombardia, in grado di valorizzare le diverse esperienze innovative.

Il 25 maggio si chiudono le aree per i trasferimenti e gli organici.

I docenti della Media Rinascita, i genitori, la RSU d'Istituto, manifestano viva preoccupazione per l'attuale situazione di stallo e per la mancata firma in tempo utile alla sperimentazione che non dà certezza di continuità col rischio di mandare in soprannumero una ventina di docenti.

La FLC CGIL di Milano nel manifestare pieno sostegno e appoggio ai lavoratori di Rinascita, auspica che le massime autorità scolastiche, dal Direttore Generale della Lombardia dr. Colosio al Ministro Gelmini, intervengano tempestivamente, entro e non oltre il 25 maggio, affinché con la firma del decreto prevalga l'opportunità una ricerca didattica che rimane l'unica iniziativa finalizzata all'innovazione, ex art.11 dpr n. 275/99, su tutto il territorio nazionale nella scuola secondaria di 1°grado.