Emergenza Coronavirus: notizie e provvedimenti

Home » Notizie dalle Regioni » Lombardia » Milano » Milano. Accordo Ponte alla Sir James Henderson, the British School of Milan

Milano. Accordo Ponte alla Sir James Henderson, the British School of Milan

L’intesa interessa circa 120 dipendenti inquadrati nei profili professionali sia dell’area della docenza che della non docenza.

02/04/2015
Decrease text sizeIncrease  text size

Il 26 marzo  è stato sottoscritto, in via definitiva dopo l’approvazione delle lavoratrici e dei lavoratori, dalla FLC CGIL di Milano e la scuola inglese Sir James Henderson un accordo ponte propedeutico al rinnovo del contratto integrativo aziendale. L’intesa interessa circa 120 dipendenti in forza nella scuola in questione inquadrati nei profili professionali sia dell’area della docenza che della non docenza in forza nella prestigiosa scuola ad orientamento inglese. 

In considerazione  dello stato di criticità del bilancio in cui versa questa istituzione scolastica è stato convenuto dalle parti di congelare temporaneamente e parzialmente gli aumenti contrattuali tabellari del personale rinviando alla fine dell’anno scolastico 2015/2016 la valutazione, soprattutto di natura economica, per il rinnovo delle retribuzioni previste nel contratto integrativo aziendale. Questo non significa affatto che nel frattempo il personale non possa vedere re implementata la loro condizione economica. L’intesa prevede alcuni interventi di tipo economica e normativo ritenuti compatibili con le attuali disposizione delle risorse.

In primo luogo viene previsto che a partire da settembre 2014 le retribuzioni del primo livello avranno comunque un incremento del loro tabellare secondo il dato ISTAT relativo al tasso di inflazione programmato.

Inoltre sono state introdotte diverse modifiche normative volte ad alleggerire i carichi di lavoro, a migliorare la qualità del lavoro e a riconoscere comunque il livello professionale. In particolare vengono previste:

a) che per ogni attività extracurricolare a cui il docente dia adesione volontaria una indennità di 35 euro

b) la sorveglianza pasti viene retribuita con 25 euro per ogni turno di sorveglianza

c) i figli del personale dipendente godranno di una riduzione della retta pari all’80% della quota

d) al personale docente con incarichi extra docenza (di responsabilità) è stata riconosciuta una diminuzione delle ore di docenze assegnate equivalenti a 2 alla settimana

e)al personale non docente è stata riconosciuta, come già al personale docente, la mezza giornata di riposo antecedente alle vacanza natalizie

f) sono state concordate nuove modalità di gestione delle attività collegiali volte a ridurre il tempo di presenza necessario

g) sono state cancellate 4 giornate all’anno di staff meeting (collegio docenti) consentendo quindi una riduzione della presenza dei docenti di 4 pomeriggi all’anno

h) sono state introdotte ulteriori 24 ore all’anno di permesso retribuito per visite mediche a cui si aggiunge la possibilità di godere di permesso retribuito per la prima giornata di malattia autocertificata e 6 giorni di permesso retribuito (godibili anche frazionato, pari a 38 ore per il personale docente e 44 per il personale non docente) per motivi personali senza necessità di certificazione ne autocertificazione

i) è stato introdotto l’utilizzo della Banca Ore a compensazione delle sostituzioni

l) il datore di lavoro apposterà maggiori risorse per l’aggiornamento e la formazione del personale.

Si tratta quindi di un accordo che, pur producendo solo un parziale recupero economico migliora notevolmente la qualità del lavoro del personale.

Il tavolo delle trattative per il rinnovo del contratto integrativo rimane comunque aperto perché è necessaria una revisione globale del contratto in tutte le sue parti normative e per monitorare costantemente l’andamento economico della scuola in vista della discussione relativa agli aumenti che si potranno concordare a partire da settembre 2016.