Home » Notizie dalle Regioni » Lombardia » Pavia » Università di Pavia: sottoscritto accordo sul salario accessorio biennio 2015-2016

Università di Pavia: sottoscritto accordo sul salario accessorio biennio 2015-2016

Giunge finalmente a conclusione un’odissea durata due anni.

01/08/2017
Decrease text sizeIncrease  text size

A cura della FLC CGIL Pavia e FLC CGIL Lombardia
Comitato iscritti FLC CGIL Università di Pavia

Con la sottoscrizione prima (il 21 ottobre 2016) dell’accordo sul salario accessorio 2014, poi (il 28 luglio 2017) dell’accordo sul salario accessorio biennio economico 2015-2016, si conclude un’odissea durata 2 anni. All’origine la disposizione del Collegio dei Revisori dei Conti di Ateneo del 21 e 22 luglio 2015, di ricertificare i fondi del salario accessorio relativi agli anni 2010, 2011, 2012, 2013.

L’assemblea delle lavoratrici e lavoratori ha approvato il 29 giugno scorso, l’ipotesi di accordo sul salario accessorio - biennio 2015-2016.

L’accordo, sottoscritto definitivamente il 28 luglio, ha consentito di sbloccare nel mese di luglio, tutti i pagamenti dei compensi pregressi relativi a:

  • saldo indennità di responsabilità (30%) per il personale di categoria B e C titolari di incarico - anno 2015
  • indennità di risultato per il personale di categoria D titolari di incarico - anno 2015
  • indennità di responsabilità per il personale di categoria C titolare di incarico - anno 2016
  • indennità di posizione (70% indennità di responsabilità) per il personale di categoria D titolari di incarico - anno 2016
  • indennità autisti, stabularisti, seggi elettorali, rischio anno 2015 e 2016
  • saldo IMA parte variabile - anno 2015
  • altre indennità 2015-2016 erogate con la retribuzione di agosto
  • fondo comune di ateneo - anni 2015 e 2016.

Per il personale di categoria EP, è prevista l'erogazione mensile della retribuzione di posizione 2017, ripresa dopo la certificazione dei fondi 2015 e 2016. L’erogazione dei saldi riferiti agli anni 2015-2016 sarà effettuata nei prossimi mesi.

Siamo convinti che la sottoscrizione definitiva di questi accordi, servirà a lasciarsi alle spalle un lungo e difficile periodo di incertezze e consentirà di tornare a sedere a un tavolo di contrattazione integrativa che non dovrà occuparsi solo di emergenze e questioni pregresse, ma finalmente, restituito alla pienezza delle sue funzioni, potrà occuparsi del presente e del futuro.

In allegato il testo dell’accordo definitivo.