Testo CCNL Istruzione e Ricerca

Home » Notizie dalle Regioni » Molise » Denuncia della FLC CGIL Abruzzo-Molise relativa all’obbligo di utilizzo, da parte del personale ATA, di Passweb/INPS

Denuncia della FLC CGIL Abruzzo-Molise relativa all’obbligo di utilizzo, da parte del personale ATA, di Passweb/INPS

Nota della FLC CGIL Abruzzo-Molise, assieme a CISL Scuola e UIL Scuola, per denunciare le problematiche relative all’utilizzo del sistema Passeb/INPS da parte delle segreterie scolastiche.

28/03/2019
Decrease text sizeIncrease  text size

Riceviamo e pubblichiamo di seguito la nota della FLC CGIL Abruzzo-Molise che, assieme a CISL Scuola e UIL Scuola, ha denunciato l’ingestibilità della situazione nelle segreterie, dovuta alle problematiche derivanti dalle nuove e pressanti incombenze relative alle pratiche pensionistiche - scaricate su Amministrativi e DSGA - tramite l’utilizzo improprio della piattaforma Passweb dell’INPS.  

_____________________

All’attenzione dei DS, dei DSGA e degli Assistenti Amministrativi

e p.c.

Dirigente Ufficio Scolastico Regionale Molise
Segreteria Nazionale FLC Cgil
Segreteria Nazionale CISL Scuola FSUR
Segreteria Nazionale UIL Scuola RUA
Direttore regionale INPS Molise

Oggetto: problematiche relative all’utilizzo del sistema PASSWEB

Nonostante i ripetuti interventi delle Organizzazioni sindacali, si continua a registrare una non adeguata attenzione per la situazione di criticità in cui versano le nostre segreterie scolastiche. Abbiamo evidenziato con forza l’estrema difficoltà lavorativa, aggravata costantemente negli anni e meritevole di grande considerazione e rispetto. Senza alcuna difficoltà si può affermare che, senza il sacrificio e l’abnegazione dei DSGA e degli amministrativi, le nostre scuole sarebbero nella totale paralisi amministrativa. Abbiamo più volte chiesto e proposto soluzioni alternative, visto anche il significativo utilizzo di personale scolastico negli uffici ministeriali, rimaste inascoltate.

Le risposte non sono mai arrivate, anzi si sono registrati atteggiamenti in senso contrario, chiedendo alle segreterie di trasformarsi in patronati e di recarsi in tutti gli uffici ed enti per risolvere le varie problematiche. Tutto questo non è accettabile!

DSGA ed amministrativi non hanno da fare solo pratiche di pensione. Sono necessari: risorse umane, profili professionali adeguati, formazione e strumenti.

Le scriventi organizzazioni sindacali, ai vari livelli, registrano atteggiamenti secondo cui il problema di fatto non esiste, perché negli anni le pratiche si sono fatte, perché anche quest’anno le pensioni verranno definite ed anche rispettando i termini fissati.

Chiediamo pertanto, ai DSGA ed Amministrativi, al fine di supportare la nostra azione di rivendicazione nazionale, effettuata per il tramite delle rispettive segreterie nazionali:

  • di evidenziare, con una formale comunicazione indirizzata alla Direzione del personale del MIUR, all’USR Molise e per conoscenza alle scriventi organizzazioni sindacali, tutte le tipologie di difficoltà riscontrate (dettagliando il più possibile);
  • di richiedere la formalizzazione di qualsiasi disposizione di servizio per iscritto, anche in relazione a formazione, missioni, trasferte, ecc;
  • di chiedere una revisione dell’organizzazione del lavoro nei piani ATA, se necessario ad esempio per le pratiche pensionistiche di “Quota 100”

A tal riguardo, invitiamo tutti a riflettere sui ruoli e sulle funzioni richieste, ricordando ad esempio che la funzione di “validatore” per il sistema informativo PASSWEB non può essere in capo ai DSGA né tantomeno agli Assistenti amministrativi, e che lNPS non ha alcuna competenza nell’emanare direttive e/o mail direttamente alle scuole.

In assenza di immediate risposte, le organizzazioni sindacali porranno la situazione delle segreterie scolastiche e di tutto il personale ATA al centro delle prossime iniziative di mobilitazione a livello regionale e nazionale.

Campobasso, 27 marzo 2019

FLC CGIL
Abruzzo - Molise
G. La Fratta

CISL Scuola
Abruzzo-Molise
D. Desiati

UIL Scuola
Molise
N. Fratangelo

Tag: inps, pensioni