Testo CCNL Istruzione e Ricerca

Home » Notizie dalle Regioni » Molise » Referendum costituzionale: le ragioni del NO a Campobasso il 23 novembre

Referendum costituzionale: le ragioni del NO a Campobasso il 23 novembre

All’incontro pubblico, organizzato dalla CGIL Molise, parteciperanno anche nostri rappresentanti.

18/11/2016
Decrease text sizeIncrease  text size

Le ragioni del NO della CGIL alla riforma costituzionale, oggetto di consultazione referendaria il prossimo 4 dicembre, saranno al centro dell’iniziativa promossa dal sindacato nella giornata di mercoledì 23 novembre.

L’appuntamento è fissato a Campobasso presso la sede Regionale della CGIL in Via Mosca 11 a partire dalle ore 15.30.

L’incontro, coordinato da Pino La Fratta dell’esecutivo Regionale della CGIL, sarà un’occasione di confronto e approfondimento sui contenuti e sulle criticità della riforma: porteranno il loro contributo, oltre al Segretario generale della CGIL Molise Sandro Del Fattore anche le rappresentanze studentesche con l’intervento di Biase D’Andrea, dell’Unione degli Studenti Molise e diversi osservatori a partire dal prof. Giovanni Cerchia, docente di storia contemporanea dell’Università degli Studi del Molise.

La CGIL, dopo un’ampia discussione che ha attraversato le diverse sedi territoriali, ha votato all’unanimità un ordine del giorno nel corso dell’assemblea nazionale dello scorso settembre dal quale si evince che ferma restando la libertà di posizioni individuali diverse di iscritti e dirigenti, trattandosi di questioni costituzionali, dopo questi mesi di discussione sul merito della riforma, si invita a votare NO in occasione del prossimo referendum costituzionale.

L’iniziativa si inserisce in un ciclo più vasto di incontri proposti dalla CGIL del Molise che in questi giorni stanno interessando i diversi luoghi di lavoro dove le singole strutture e categorie propongono la discussione a lavoratori e delegati.

Parteciperà all’incontro Anna Fedeli, segretaria nazionale FLC CGIL.