Emergenza Coronavirus: notizie e provvedimenti

Home » Notizie dalle Regioni » Molise » Università del Molise, c'è accordo sul Contratto integrativo per il 2011

Università del Molise, c'è accordo sul Contratto integrativo per il 2011

La FLC CGIL Molise giudica soddisfacenti i risultati raggiunti.

01/12/2010
Decrease text sizeIncrease  text size

Il 25 novembre 2010 presso l'Università del Molise è stato raggiunto un accordo sul Contratto integrativo per  l'anno 2011 riguardante il personale tecnico amministrativo dell'ateneo.

Dopo un faticoso ed attento lavoro condotto dalle parti sindacali, dalla RSU e dalla parte Pubblica, il risultato ottenuto è soddisfacente.

Il primo elemento positivo da evidenziare è stato il clima rinnovato  di condivisione delle scelte che ha caratterizzato i diversi incontri  in un periodo particolarmente difficile per tutti i dipendenti pubblici e per i lavoratori dell'Università in particolare.

È emersa chiara la volontà dell'intera delegazione sindacale e della Parte Pubblica di volere riconoscere il ruolo fondamentale che tutto il personale  tecnico ed amministrativo dell'Università del Molise ha avuto ed avrà  per contribuire alla crescita di una delle più importanti realtà del nostro territorio regionale. Infatti, a fronte del blocco triennale degli stipendi determinato dal D.L 78/10 e a fronte dei tagli indiscriminati verso i settori dell'Università Pubblica, è stato apprezzato l'impegno dell'amministrazione di volere migliorare i servizi offerti dall'ateneo investendo con fondi propri.


Sulla formazione e sulla qualificazione del personale sono state inserite norme contrattuali che favoriscono chi intende seguire corsi singoli o corsi di laurea completi all'interno dell'ateneo compatibilmente con le esigenze di servizio.

In un momento in cui da più parti si vorrebbe negare la contrattazione ed abolire le RSU, è importante che si sia lanciato un segnale in direzione diversa. In questo modo saltano gli schemi di Brunetta il quale, per legge, vorrebbe il 25% dei dipendenti esclusi da qualsiasi beneficio economico aggiuntivo.

Positiva anche la trattativa che ha spostato risorse economiche verso l'attribuzione di nuovi incarichi e miglioramento dei servizi che permetterà a molti dipendenti di svolgere, seppur con gratificazioni minime, nuovi compiti all'interno dell'ateneo. Importante è stato l'impegno preso dall'amministrazione di incrementare le risorse per i buoni pasto per i dipendenti e per equiparare il valore dei buoni stessi all'erogazione di un pasto dignitoso. Adesso, ci auguriamo unitariamente, sottoporremo il risultato della contrattazione al personale in un'assemblea.

La FLC CGIL Molise, che nel 2008 non aveva firmato il Contratto Integrativo di Ateneo, ritiene accettabili alcuni risultati raggiunti e seguirà con attenzione le diverse tappe dell'erogazione del Fondo Trattamento Accessorio appena concordato, auspicando che possa essere utile al soddisfacimento dei lavoratori dell'ateneo e all'offerta dei servizi dell'Università, in particolare di quelli rivolti agli studenti.