Home » Ricerca » CNR: anche nella logistica la dirigenza aumenta le distanze con la rete

CNR: anche nella logistica la dirigenza aumenta le distanze con la rete

E’ ormai evidente che, per la dirigenza dell'Ente, le apparenze hanno più valore della sostanza.

04/08/2017

Alla vigilia della chiusura estiva, il Presidente del CNR ha stabilito il trasferimento logistico dei Direttori di Dipartimento al 1° piano della Sede Centrale, mentre sia la segreteria di Dipartimento sia lo staff rimarrebbero collocati nelle sedi attuali.

Non è stata data la dovuta informativa della repentina decisione alla RSU e alle organizzazioni sindacali territoriali, né si conoscono i criteri e le motivazioni di tali decisioni.

A nostro avviso, tenuto conto dei problemi attuali dell’Ente, la ricollocazione degli uffici dei Direttori di Dipartimento non dovrebbe costituire una priorità da affrontare con tale urgenza, senza considerare che per una organizzazione del lavoro più efficiente è certamente più funzionale mantenere una vicinanza, anche fisica, tra il Direttore di Dipartimento, la sua segreteria, il suo staff.

E’ oramai evidente che, per questa Dirigenza, le apparenze hanno più valore della sostanza. Così, collocare su un unico piano tutti i vertici dell’Ente, staccandoli dal resto del personale, rende anche figurativamente l’immagine di una struttura fortemente piramidale.

Non conosciamo ancora il nuovo Regolamento di Organizzazione e Funzionamento (ROF), ma questa nuova ricollocazione presuppone che non sia stata recepita la richiesta di un maggior coinvolgimento di tutto il personale nella gestione dell’Ente, secondo i principi enunciati dalla Carta Europea dei Ricercatori e ribaditi sia nel D.Lgs 218/16, sia nello Statuto.   

Con questa visione verticistica, il CNR aumenta la distanza tra gli Organi decisionali e la Rete

La mancata comunicazione dello spostamento degli Uffici, invece, rientra appieno nel tentativo, sempre più frequente, di emarginare i sindacati.

Per la FLC CGIL questo spostamento e le modalità con cui si sta realizzando sono un’ulteriore conferma della visione approssimativa che questa dirigenza ha del CNR.

Altre notizie da: