Testo CCNL Istruzione e Ricerca

Home » Ricerca » CNR: Comunicato sull'incontro del 21 aprile 2005

CNR: Comunicato sull'incontro del 21 aprile 2005

Nel corso dell’incontro, a seguito di esplicite richieste della CGIL, l’Amministrazione ha assunto degli impegni in merito alle scadenze per la nomina delle commissioni esaminatrici dei Concorsi art. 64 e Intesa CNR-MIUR.

22/04/2005
Decrease text sizeIncrease  text size

CNR - COMUNICATO

Ieri, giovedì 21 aprile, s’e tenuto un incontro con l’Amministrazione CNR con, all’ordine del giorno:

- Rideterminazione della pianta organica;

- Piano triennale.

Nel corso dell’incontro, a seguito di esplicite richieste della CGIL, l’Amministrazione ha assunto degli impegni in merito alle scadenze per la nomina delle commissioni esaminatrici dei Concorsi art. 64 e Intesa CNR-MIUR.

Rideterminazione della pianta organica

Il comma 93 della Finanziaria 2005 impone alle pubbliche amministrazioni di provvedere entro il 30 aprile alla riduzione della pianta organica in misura non inferiore al 5% della spesa complessiva relativa al numero dei posti in organico, tenendo conto dei processi d’innovazione tecnologica. Sempre secondo lo stesso comma, sono fatte salve, ai soli fini della rideterminazione della pianta organica, le procedure concorsuali in atto alla data del 30 novembre 2004 (nel caso del CNR: i concorsi banditi in applicazione dell’art. 64 del CCNL, i due concorsi interni recentemente conclusi per i profili di CTER V livello e Funzionario d’amministrazione IV livello, il concorso pubblico derivante dalla rimodulazione dell’Intesa CNR-MIUR).

Nel caso del CNR, l’imminente confluenza del personale di tre amministrazioni (INFM, INOA e IDAIC) rende l’operazione particolarmente articolata. Pertanto, su richiesta della CGIL accolta dalle citate amministrazioni, il confronto è stato avviato considerando i dati relativi a tutto il personale dell’Ente dopo la confluenza. Ciò ha consentito a CGIL, CISL e UIL di formulare proposte di correzione a quanto presentato inizialmente. Il CNR s’è detto disposto a prendere in esame le richieste avanzate e a proseguire il confronto di merito con organizzazioni sindacali.

Piano triennale

È stato consegnato un documento recante gli elementi per la predisposizione del Piano triennale 2005-2007. Una valutazione congrua dei contenuti richiede un esame approfondito. Ad un primo esame, emerge un sensibile incremento delle proposte di commessa rispetto allo schema preliminare. A fronte delle circa 670 iniziali, la rimodulazione dei piani di gestione ha prodotto complessivamente 935 proposte di commessa (824 a carattere strategico e 111 mirate allo sviluppo di competenze). Le proposte d’attività di ricerca spontanea a tema libero ammontano complessivamente a 445. L’Amministrazione e le organizzazioni sindacali hanno convenuto sull’opportunità di tornare a confrontarsi in merito.

Concorsi art. 64 e Intesa CNR-MIUR

Nel corso dell’incontro, a seguito di pressanti richieste della CGIL, l’Amministrazione ha assunto l’impegno di nominare:

- le commissioni di concorso per ricercatori e tecnologi ai sensi dell’art. 64 del CCNL entro il mese di maggio 2005;

- le commissioni di concorso per le 234 assunzioni derivanti dalla rimodulazione dell’Intesa CNR-MIUR entro il mese di giugno 2005.

In occasione dell’incontro del 9 dicembre 2004, il CNR aveva assunto l’impegno a nominare le commissioni di concorso per il completamento dell’Intesa subito dopo l’entrata in vigore dei nuovi regolamenti e quelle relative all’art. 64 “in tempi rapidi” (cfr. il nostro comunicato del 13/12/2004). La CGIL auspica che l’Amministrazione mostri finalmente l’effettiva capacità di dar seguito agli annunci con atti concreti.

I 234 posti banditi a seguito della rimodulazione dell’Intesa (così come gli ulteriori 305 estratti per il 2005 dallo schema preliminare di piano triennale) sono soggetti al blocco delle assunzioni introdotto dalla Finanziaria. È convinzione della CGIL che se l’Ente avesse proceduto in tempi congrui sia alla pubblicazione dei bandi che, successivamente, alla nomina delle commissioni di concorso, sarebbe stato realisticamente possibile pubblicare le graduatorie ed assumere i vincitori prima del primo gennaio del 2005. Non c’interessa, ora, ritornare su giudizi già espressi. Come detto, la pessima gestione è imputabile a più soggetti, e l’attuale vertice non è esente da responsabilità. È doveroso segnalare che le note esplicative del Dipartimento della Funzione Pubblica (cfr. Lettera circolare dell'11 aprile 2005) forniscono interpretazioni ulteriormente restrittive riguardo alla possibilità di richiedere deroghe per le assunzioni a tempo indeterminato. In particolare, le richieste d’autorizzazione dovranno essere trasmesse entro e non oltre il 30 maggio 2005 e le richieste dovranno espressamente indicare la data d’approvazione della graduatoria di merito. In assenza di sostanziali modifiche all’impianto legislativo vigente o alle modalità attuative dello stesso, è molto improbabile che, nel corso del 2005, si possa effettivamente procedere all’assunzione di nuove unità di personale.

p. il Coordinamento Nazionale CNR

Salvatore Merlo

22 aprile 2005

Altre notizie da: