Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Ricerca » CNR. Elezioni rappresentanti Consigli scientifici, la FLC chiede chiede il differimento dei termini per la presentazione delle candidature

CNR. Elezioni rappresentanti Consigli scientifici, la FLC chiede chiede il differimento dei termini per la presentazione delle candidature

La FLC CGIL chiede siano inclusi nell’elettorato attivo anche i ricercatori e tecnologi a tempo determinato in servizio nella Rete Scientifica alla data delle elezioni.

03/05/2019
Decrease text sizeIncrease  text size

Con riferimento alle elezioni dei rappresentanti in seno ai Consigli Scientifici di Dipartimento la FLC CGIL ha inoltrato ai Vertici dell'Ente la richiesta di chiarimenti in merito alle incoerenze dell'elettorato attivo e passivo, ha chiesto di includere tutti i R&T nell'elettorato attivo, quindi anche i TD dimenticati dall'Ente,  in servizio alla data di elezione dei rappresentanti, abbiamo chiesto quindi il differimento della data per la presentazione delle candidature di R&T.
 

_____________

Roma, 2 maggio 2019

Al Prof. Massimo Inguscio
Presidente CNR

Dr. Giambattista Brignone
Direttore Generale CNR

e.p.c. Dr.ssa Manuela Falcone
Ufficio Relazioni Sindacali

Oggetto: Elezione rappresentanti del personale nei Consigli Scientifici di Dipartimento: richiesta chiarimenti norme di riferimento, integrazione elettorato attivo e differimento termini per la presentazione candidature di R&T.

La FLC CGIL alla luce dell’avvio delle procedure per l’elezione dei rappresentanti della comunità scientifica nei Consigli Scientifici di Dipartimento chiede chiarimenti in merito ai riferimenti normativi, per cui si rilevano diverse incoerenze rispetto alla composizione dell’elettorato attivo e passivo, si tratta “esclusivamente” dei soli R&T presenti negli Istituti afferenti ai singoli Dipartimenti o di tutti i R&T dell’Ente.

La FLC CGIL chiede siano inclusi nell’elettorato attivo TUTTI i R&T in servizio nella Rete Scientifica alla data delle elezioni, ovvero anche R&T con contratto a tempo determinato, oltre a quelli con contratto a tempo indeterminato.

La FLC CGIL, nelle more del rispetto della Carta europea dei ricercatori e dei principi di correttezza e trasparenza delle procedure per la partecipazione piena del personale negli organismi decisionali dell’ENTE, chiede il differimento dei termini per la presentazione delle candidature di R&T.

FLC CGIL CNR

Altre notizie da: