Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Ricerca » CNR: richiesta incontro urgente sulle disposizioni da emanare in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid 19

CNR: richiesta incontro urgente sulle disposizioni da emanare in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid 19

Dopo l’annullamento della riunione fissata per il 2 ottobre, non può più essere tollerato un ulteriore ritardo per la discussione di un tema così delicato ed importante.

06/10/2020
Decrease text sizeIncrease  text size

Stante il rapido evolversi della situazione epidemiologica FLC CGIL, FSUR CISL settore Ricerca e la Federazione UIL Scuola RUA ritengono non più rinviabile un incontro nel quale vengano concordate, con inequivocabile chiarezza e obbligatorietà, le procedure da attivare con la massima urgenza, nei diversi casi di positività o “contact tracing” che verranno rilevati.

____________________

Roma, 5 ottobre 2020

Al Dr.Giambattista Brignone
Direttore Generale CNR

Dr.ssa Annalisa Gabrielli
Direttrice DCGR CNR

Cabina di Regia Emergenza Covid 19

e p.c. Dr.ssa Manuela Falcone
Ufficio Relazioni Sindacali CNR

Oggetto: Richiesta incontro urgente sulle necessarie ulteriori disposizioni da emanare in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid 19.

Le scriventi OO.SS., in riferimento a quanto in oggetto, chiedono un incontro urgente, al fine di conoscere e concordare le necessarie misure da adottare per salvaguardare la salute delle lavoratrici e dei lavoratori su tutto il territorio nazionale, in questa delicatissima fase di rientro in presenza e contemporanea riacutizzazione del ritmo di crescita della diffusione del virus.

Preoccupa e non poco, il progressivo peggioramento dell’epidemia di SARS-CoV-2 (da nove settimane i dati relativi ai contagi e alle ospedalizzazioni sono in costante aumento, con un conseguente allarmante maggiore carico sui servizi sanitari): in alcune Regioni, Campania, Lazio e Veneto, su tutte, si è prossimi al raggiungimento di valori non più facilmente gestibili.

Già molte Regioni hanno adottando o sono in procinto di adottare misure molto restrittive per limitare il proliferare dei nuovi focolari: stante l’eterogeneità di dette misure, si manifesta una situazione di notevole incertezza nelle strutture del CNR sui protocolli da adottare a seconda delle diverse casistiche che, via via, si stanno registrando (casi di positività, casi di contatto stretto, casi sospetti, ecc).

Subito dopo l’ultimo incontro tenuto il 25 settembre u.s., più volte sollecitato, confidavamo in un imminente confronto sull’emanazione di direttive ed istruzioni specifiche per regolamentare ed omogenizzare al meglio i piani organizzativi di rientro per il periodo settembre-dicembre 2020. Dopo l’annullamento della riunione fissata per il 2 ottobre, l’incontro non è stato riprogrammato: non può più essere tollerato un ulteriore ritardo per la discussione di un tema così delicato ed importante!

Stante il rapido evolversi della situazione epidemiologica, riteniamo, infatti, non più rinviabile un incontro nel quale vengano concordate, con inequivocabile chiarezza e obbligatorietà, le procedure da attivare con la massima urgenza, nei diversi casi di positività o “contact tracing” che verranno rilevati.

Cordiali saluti.

FLC CGIL

FIR CISL

Federazione UIL SCUOLA RUA

Altre notizie da: