Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Ricerca » Il Consiglio dei Ministri ha deliberato l’avvio della procedura per la nomina dell’attuale Presidente del CNR nell’autorità dell’energia. E’ il primo passo per portare la normalità nel maggior ente di ricerca?

Il Consiglio dei Ministri ha deliberato l’avvio della procedura per la nomina dell’attuale Presidente del CNR nell’autorità dell’energia. E’ il primo passo per portare la normalità nel maggior ente di ricerca?

La FLC si augura che questa decisione segni l’inizio di quel rinnovamento del CNR che in tante occasioni ha chiesto

31/07/2006
Decrease text sizeIncrease  text size

Su proposta del Ministro dello sviluppo economico, Pier Luigi Bersani, il Consiglio dei Ministri nella seduta del 28 luglio ha deliberato l’avvio della procedura per la nomina del prof. Fabio PISTELLA a componente dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas, fino alla scadenza del mandato degli attuali componenti.

La FLC si augura che questa decisione segni l’inizio di quel rinnovamento del CNR che in tante occasioni, anche con nutrite manifestazioni, ha chiesto.

Si augura anche che questo rinnovamento porti, nel minor tempo possibile, al vertice dell’Ente persone di riconosciuta credibilità scientifica, in modo che l’attività che il CNR svolge torni a contribuire alla ricerca dell’Europa e del resto del mondo e sia di nuovo libera, ma anche rispettosa della storia democratica del Paese. E’ chiaro il riferimento a personaggi quali il vicepresidente del CNR, Prof. De Mattei, e a coloro che sono stati posti al vertice dei dipartimenti umanistici, che continuano a cancellare nelle ricerche ogni riferimento alla Costituzione, alla Resistenza e, perfino, al Risorgimento o all’Illuminismo, per sostituirli con i richiami al Medio Evo o alle Crociate e insistono per la creazione di unità di ricerca esterne tutte rigidamente orientate a ideologie.

Roma, 31 luglio 2006

Altre notizie da: