Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Ricerca » INAIL: grande partecipazione all'assemblea unitaria

INAIL: grande partecipazione all'assemblea unitaria

Alta la guardia e l'attenzione sul percorso di trasformazione a tempo determinato dei 418 co.co.co. in scadenza a dicembre 2015.

23/11/2015
Decrease text sizeIncrease  text size

I temi dibattuti e l'analisi politica fatta dai tre Segretari Nazionali della FLC CGIL, CISL FIR e UIL RUA  hanno visto tutti consapevoli del difficile momento che sta attraversando la Ricerca Pubblica e dell'importanza di riappropriarci della contrattazione integrativa attraverso la valorizzazione delle carriere dei Ricercatori, passando per la piena applicazione dell'Accordo 2011 sottoscritto e sul quale ci aspettiamo una prossima convocazione.

Per il personale precario è stato condiviso un moderato sentimento di ottimismo rispetto al primo obiettivo raggiunto, l'approvazione dell'Emendamento che prevede la trasformazione dei 418 contratti di collaborazione a tempo determinato.

Finalmente sta per cessare l'abuso dell'utilizzo dei co.co.co. all'interno dell'INAIL perpetuato da troppo tempo.

Ora come FLC CGIL vogliamo mettere in piedi una piattaforma di rivendicazione, insieme al Coordinamento Precari INAIL, che inizia con la trasformazione a tempo determinato, ma che deve proseguire con l'indizione dei concorsi a Tempo Indeterminato per l'immissione in ruolo del personale precario. 

Terremo alta la guardia e seguiremo con la trasparenza e la coerenza di sempre tutte le fasi del percorso di trasformazione a tempo determinato previsto nell'Emendamento; auspichiamo un ritrovato senso di partecipazione e condivisione con tutto il personale precario, a partire da domani al Presidio indetto per tutti gli Enti di Ricerca dove vogliamo rivendicare le specificità della ricerca e il rinnovo del Contratto; rivendicare l'Autonomia dei Ricercatori e sbloccare la contrattazione integrativa, linfa vitale per gli EPR e vogliamo sbloccare il "turn over" per consentire maggiori assunzioni e quindi l'assorbimento del personale precario negli enti, a partire dai precari dell'INAIL.

Siamo certi che i tanti precari dell'INAIL saranno presenti e continueranno a sostenere le iniziative di mobilitazione che le organizzazioni sindacali metteranno in campo, per ora fino a sabato 28 novembre con la Manifestazione Nazionale Unitaria di tutto il Pubblico Impiego.

Altre notizie da: