Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Ricerca » INAPP: presidio unitario 6 marzo in via Molise per le stabilizzazioni e il futuro dell’ente

INAPP: presidio unitario 6 marzo in via Molise per le stabilizzazioni e il futuro dell’ente

Dalle 15 alle 18 le lavoratrici e i lavoratori dell’INAPP protesteranno sotto la sede del Ministero del Lavoro per rivendicare la stabilizzazione di tutti i precari e avere chiarezza sul futuro dell’ente

06/03/2019
Decrease text sizeIncrease  text size

FLC CGIL, FIR CISL e UIL Scuola Rua indicono per oggi un presidio sotto la sede del Ministero del Lavoro sulle stabilizzazioni e le problematiche dell’ente.

Infatti c’è tempo solo fino alla fine del corrente mese per spingere il Ministero del lavoro a pronunciarsi sul Piano di attività e relativo Piano dei fabbisogni.

Scaduto questo termine sarà molto più difficile:

  • Ottenere la stabilizzazione di tutto il personale precario Inapp entro il 2019;
  • Subordinare un nuovo concorso aperto all’esterno alla stabilizzazione di tutti i precari ed evitare che, in base alla normativa vigente, il concorso metta a rischio gli attuali livelli retributivi dei dipendenti Inapp;
  • Ottenere l’elaborazione da parte del Ministero del lavoro delle nuove linee d’indirizzo per l’Inapp, che consentano a tutto l’Istituto di fornire il proprio contributo sui temi del lavoro, della formazione e dell’inclusione;
  • Avviare rapidamente un confronto con il Ministero del lavoro per concludere il percorso di stabilizzazione e per fare uscire l’Istituto dalla situazione di irrilevanza e di incertezza in cui si trova attualmente e per valorizzare le professionalità dei suoi lavoratori.

Pertanto, la manifestazione del 6 marzo è l’occasione per la FLC CGIL di chiedere un impegno preciso al Ministero del lavoro non soltanto sull’importante tema delle stabilizzazioni, ma anche su tutte le altre questioni che riguardano l’Istituto e tutti i suoi lavoratori.

Altre notizie da: