Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Ricerca » INDIRE: sottoscritto l'accordo sulla formazione. Un altro tassello per la piena applicazione del contratto nazionale

INDIRE: sottoscritto l'accordo sulla formazione. Un altro tassello per la piena applicazione del contratto nazionale

Formazione, salario accessorio, fondo art. 90, valorizzazione del personale, reclutamento e stabilizzazioni gli argomenti affrontati al tavolo di trattativa

17/04/2019
Decrease text sizeIncrease  text size

Il giorno 11 aprile 2019 si è svolto l’incontro di trattativa tra le organizzazioni sindacali e la delegazione dell’INDIRE.

L’incontro aveva inizialmente come odg solamente i Piani di formazione e Fondo salario accessorio IV-VIII livello, ed è stato esteso a seguito della richiesta della FLC CGIL a stabilizzazioni e piani di fabbisogno e reclutamento, progressioni di carriera del personale e regolamento INDIRE.

Piani di Formazione – Accordo Formazione

L’amministrazione ha inizialmente presentato l’esito della ricognizione sui piani di formazione, peraltro non corredati da preventivi di spesa, dichiarando la volontà di dar luogo ai relativi corsi quanto prima possibile, avallando detti piani con un accordo che era già stato presentato in passato senza peraltro aver accolto le modifiche che erano già state chieste dalla FLC CGIL.

Lo schema che la possibilità di proposizione dei corsi di formazione fosse solo in capo alla Amministrazione e ai capi linea non poteva essere accettato, come non poteva essere accettata la mancanza della determinazione univoca delle risorse.

La FLC CGIL ha dichiarato la volontà di voler arrivare ad un accordo chiaro che disciplinasse la materia anche per gli anni futuri, in cui fossero indicate chiaramente le risorse a disposizione per l’anno in corso, con il computo anche degli arretrati degli anni precedenti in via esplicita.

Nella bozza precedente avevamo contestato il fatto che la formazione fosse intesa esclusivamente come un interesse dell’ente ed abbiamo chiesto che una parte importante delle risorse fossero allocate per corsi di formazione a disposizione della libera richiesta e proposta da parte di tutti i dipendenti.

Dopo una lunga discussione siamo giunti alla sottoscrizione di un accordo che contiene tutti gli elementi che avevamo richiesto, riportando così l’accesso alla formazione ad un diritto esigibile con una struttura di regole definite.

In dettaglio gli importi annuali derivanti dall’accordo considerando l‘1% della spesa del personale tecnico ed amministrativo ed il 2% della spesa del personale di ricerca

Anno importo €
2014 38272
2015 71000
2016 69740
2017 72000
2018 72000
2019 102178

Fondo salario accessorio IV VIII livello

Per arrivare alla sottoscrizione di un accordo integrativo per gli anni 2018 e 2019 è necessario quantificare il nuovo fondo del salario accessorio a valle delle stabilizzazioni dello scorso dicembre. La procedura sarà più complessa degli scorsi anni anche perché’ l’ente superando i 200 dipendenti dovrà sottostare alla certificazione dei futuri accordi integrativi del MEF e del Tesoro. Sono state fatte numerose proposte da parte delle organizzazioni sindacali in merito alla modalità di costituzione e di calcolo dell’incremento dovuto alle stabilizzazioni il cui impianto è stato condiviso dalla delegazione INDIRE.

Stabilizzazioni e piani di fabbisogno e reclutamento

A seguito delle pressanti richieste sul tema la delegazione INDIRE ha dichiarato che per quanto riguarda il tema in oggetto ad oggi l’intenzione è quella di effettuare il reclutamento di nuovo personale di ricerca come espresso nel piano di fabbisogno e terminate le procedure relative di dar luogo alle stabilizzazioni ai sensi del “comma 2”.

La FLC CGIL ha ribadito la necessità di attivare le procedure ai sensi del comma 2 quanto prima senza attendere il reclutamento, ed in ogni caso ha chiesto di definire univocamente le date dell’emanazione dei bandi di stabilizzazione.

Per quanto riguarda il reclutamento saranno banditi 10 posti per ricercatore III livello e 2 posti per tecnologo III livello.

In questi concorsi saranno attivate le riserve per il personale interno previste dalle attuali normative fino ad un massimo del 50% anche per valorizzare il personale sotto inquadrato.

Ribadiamo il concetto che per la FLC CGIL tutti i precari di INDIRE aventi diritto al comma 2 devono essere stabilizzati senza ulteriori indugi.

Progressioni di carriera del personale

Per quanto riguarda il personale di ricerca l’amministrazione ha dichiarato la volontà di procedere con l’emanazione di bandi ai sensi dell’art 15 del CCNL (passaggi di livello) così ripartiti:

1 posto per dirigente di ricerca I livello
4 posti per primo ricercatore II livello

Per quanto riguarda il personale tecnico amministrativo i sindacati hanno chiesto l’immediata formazione del fondo ai sensi dell’art 90 del nuovo CCNL, fondo che alimenta le progressioni di livello all’ interno del profilo ai sensi dell’art 54.

Purtroppo, per la particolare storia dell’INDIRE la costituzione di detto fondo ha una peculiarità interpretativa della norma, superabile a nostro avviso con il concetto che l’INDIRE sia di fatto un ente di nuova costituzione e che quindi la quantificazione di detto fondo sia una somma di percentuali già indicate nei Ccnl della spesa per il personale dell’ente.

Anche su questa modalità di costruzione la delegazione di parte pubblica ha evidenziato la propria convergenza, dichiarando di voler dar luogo quanto prima alla quantificazione e certificazione di detto fondo.

A valle di questa quantificazione potremo definire la numerosità dei passaggi di livello nei vari profili che saranno messi finalmente a disposizione dei dipendenti.

Regolamento

A seguito delle note inviate dalla FLC CGIL sul tema finalmente è stato fatto il resoconto dell’iter che ha avuto il regolamento che riportiamo per completezza:

8/6/2018 primo delibera su regolamento
19/7/2018 osservazioni delle organizzazioni sindacali
20/7/2018 passaggio modifiche in CDA
5/12/2018 ulteriori modifiche da parte di INDIRE
21/1/2019 trasmissione ministeri vigilanti
19/3/2019 osservazioni del MIUR
21/3/2019 adottato in CDA
3/04/2019 reinvitato al ministero come definitivo
15/4/201 9 pubblicazione sul sito INDIRE

La FLC CGIL ha dichiarato al tavolo che qualora nel regolamento fossero presenti alcune delle criticità che già sono state evidenziate in passato, si riserverà di proseguire l’azione di contrasto già intrapresa nelle sedi opportune.

Altre notizie da: