Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

Home » Ricerca » INFN: l’assemblea del personale lancia le iniziative di mobilitazione

INFN: l’assemblea del personale lancia le iniziative di mobilitazione

Dopo la proclamazione dello stato di agitazione si intensificano le azioni di protesta contro le mancate soluzioni ai problemi del personale.

13/05/2019
Decrease text sizeIncrease  text size

L’assemblea generale del personale dell’INFN che si è tenuta a Frascati l’8 maggio scorso, in collegamento video con gli altri centri dell’Ente, in accordo con le organizzazioni sindacali ha messo in campo una serie di iniziative per sbloccare la paradossale situazione di stallo sui troppi problemi irrisolti.

Qui di seguito il testo del documento approvato all’unanimità dall’assemblea generale:

FLC CGIL – CISL FSUR – GILDA UNAMS – UIL SCUOLA RUA

L’assemblea generale del personale, riunita l’8 maggio 2019 nell’aula Touschek dei laboratori di Frascati, condivide la scelta delle Organizzazioni Sindacali di proclamare lo stato di agitazione.

Tante sono le questioni ancora aperte e che non trovano risposte da parte dell’Amministrazione, e in particolare:

  • la mancata applicazione degli istituti contrattuali che valorizzano la professionalità dei dipendenti (articoli 15, 53 e 54);
  • la mancata stabilizzazione di tutto il personale precario;
  • il mancato avvio della trattativa per il rinnovo del contratto integrativo 2017/2018;
  • la mancata estensione della polizza INA agli assunti dopo il 2008.

Servono risposte immediate e non atteggiamenti dilatori.

In assenza di risposte concrete l’assemblea del personale:

  • invita le Organizzazioni Sindacali a promuovere tutte le iniziative che si riterranno necessarie per sbloccare la situazione;
  • invita in particolare le Organizzazioni Sindacali a indire un primo momento di un’ora di sciopero per il giorno coincidente con l’elezione del nuovo Presidente INFN;
  • invita inoltra le Organizzazioni Sindacali a indire presidi e assemblee in tutti i centri e laboratori dell’Ente e a richiedere il rispetto puntuale delle proprie mansioni non effettuando ore di straordinario;
  • invita tutte le RSU/OOSS di tutte le sezioni e laboratori a richiedere ai propri direttori un incontro urgente per esporre lo stato di agitazione. All’incontro dovrà essere presente una nutrita delegazione del personale;
  • invita tutte le RSU/OOSS di tutte le sezioni e laboratori ad affiggere manifesti e bandiere come evidenza dello stato di agitazione. Dovranno essere ben visibili i punti focali sopra indicati;
  • laddove possibile, dovranno essere informati i media locali;
  • per sostenere la stabilizzazione del personale precario l’assemblea aderisce al presidio del 14 maggio a Montecitorio e invita i lavoratori e le lavoratrici a parteciparvi.
  • invita i rappresentanti del personale tecnico/amministrativo e ricercatore/tecnologo in seno al consiglio del direttivo e nei consigli di laboratorio a disertare le riunioni come segno di protesta e adesione alle istanze dei lavoratori dell’Ente.

Verrà inviata una lettera aperta ai candidati alla Presidenza dell’INFN sui temi irrisolti del Personale.

Altre notizie da: