Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Ricerca » ISPRA: i sindacati chiedono un incontro urgente

ISPRA: i sindacati chiedono un incontro urgente

Pubblichiamo la lettera inviata al direttore generale dell'ente.

07/06/2013
Decrease text sizeIncrease  text size

In attesa dell’incontro col Ministro dell’Ambiente, On. Orlando – la FLC CGIL, FIR CISL e UIL RUA chiedono di essere auditi dalla Commissione Ambiente di Camera e Senato sul Disegno di Legge presentato su “Istituzione del sistema nazionale delle agenzie ambientali e disciplina dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale.

Continuano infatti le difficoltà interne all’Istituto sulla Contrattazione Integrativa che impedisce la definizione di accordi e/o regolamenti: i Sindacati hanno di nuovo sollecitato un incontro urgente su alcuni temi importanti, come il Salario Accessorio e i Benefici Sociali.

La FLC CGIL contesta il parere espresso di recente dal Collegio dei Revisori dei Conti che metterebbe in discussione la trattazione di alcune materie che dovrebbero essere espunte dalla contrattazione integrativa sulla base del Dlgs 150/2009 che ha modificato l’art. 40 della 165/2001. Nel contestare tale interpretazione, visto che la 150 rinvia l’applicazione al rinnovo del CCNL (vedi ultime sentenze), ci riserviamo di valutare con i nostri uffici legali come procedere per eventuali iniziative giudiziarie.

Nel frattempo l'ISPRA ha dato comunicazione alle Organizzazioni Sindacali dei criteri generali di valutazione dei dirigenti di cui al CCNL Area VII per le attività relative all’anno 2012 e intende procedere con l’erogazione delle indennità di risultato sulla base di un Accordo non sottoscritto dalla FLC CGIL.  

Sia chiaro che come CGIL non intendiamo accettare diversità di trattamento tra lavoratori. Il salario accessorio dei dipendenti è fermo al 2010 per cui è necessario e urgente che l'ISPRA indirizzi tutte le proprie energie per superare la situazione di stallo determinatasi, oltre che da inefficienza della stessa Amministrazione, anche dal parere negativo del Collegio dei Revisori che impedirebbe l’aumento del tetto del fondo del salario accessorio livelli I-VIII a fronte delle nuove assunzioni fatte nel 2011, assunzioni autorizzate ex lege!

Di seguito pubblicata la richiesta di incontro.

________________________________

Al Direttore Generale di ISPRA
Dottor Stefano Laporta

p.c.      Al Direttore Dipartimento GEN di ISPRA
Dottor. Marco La Commare

A seguito del parere espresso dal Collegio dei Revisori sul Regolamento per la Disciplina del Telelavoro, le scriventi OOSS chiedono di acquisire copia del verbale redatto dal Collegio dei Revisori, nella sua interezza, al fine di ottenere un quadro esaustivo del tema specifico nonché degli altri argomenti discussi già oggetto di tavoli sindacali.

Nel merito delle obiezioni avanzate dal Collegio dei revisori, rese note nell’estratto, le OOSS dissentono sull’interpretazione delle norme e si riservano di approfondire la materia in altre sedi.

Inoltre  sull’ abbrivio della disponibilità e degli impegni assunti da codesta Direzione Generale in occasione dell’incontro dello scorso 2 maggio, in particolare con riferimento alla proposta di definire un programma di lavoro da completare entro il prossimo quadrimestre, le scriventi chiedono di calendarizzare a breve un incontro su:

  • Salario Accessorio (ultimo accordo sottoscritto nel 2010),
  • Benefici Sociali (indifferibile l’approfondimento a seguito della diminuzione delle risorse),
  • Bandi sulla mobilità ex lege,
  • Tabelle di Equiparazione da adottare nei casi di mobilità (l’inquadramento di alcune unità di personale trasferito di recente è avvenuto senza il dovuto confronto con le OOSS),

tutte materie di scottante attualità e chiedono di ridiscutere i seguenti temi:

  • Ordine di Servizio sui Permessi di Servizio
  • Ordine di Servizio sui Pareri Tecnici
  • Piano del Fabbisogno del Personale
  • Accordo per il personale precario

per il primo dei quali non appaiono chiarite le determinazioni assunte da codesto Istituto, mentre per gli altri tre, nonostante il confronto con le OOSS, risulta necessaria una discussione in considerazione di quanto determinatosi con le posizioni assunte dall’amministrazione e alla luce delle ultime disposizioni di legge.

In attesa di un celere riscontro inviamo cordiali saluti.

FLC CGIL ISPRA  FIR CISL UIL RUA ISPRA ANPRI ISPRA

Altre notizie da: