Testo CCNL Istruzione e Ricerca

Home » Ricerca » Precari » CNR: assemblea nazionale il 12 aprile per rivendicare il diritto alla stabilizzazione

CNR: assemblea nazionale il 12 aprile per rivendicare il diritto alla stabilizzazione

Diciamo basta all’atteggiamento fiducioso e prudente di questi mesi!

30/03/2018
Decrease text sizeIncrease  text size

FLC CGIL  - PRECARI UNITI CNR - FIR CISL


Ad oggi le procedure di stabilizzazione non solo non sono state ancora avviate, ma molti nostri colleghi stanno via via andando a casa o si apprestano a cambiare lavoro.

Continuiamo a parlare di un fondo di solidarietà esiguo, soggetto a restituzione e non disponibile per tutti.

E la prorogabilità per gli AdR? Non pervenuta!

Ricordiamoci di tutto il nostro impegno e dei nostri sacrifici per un lavoro che svolgiamo con dedizione e passione. E convinciamoci del fatto che le mobilitazioni fatte finora ci hanno permesso di ottenere i risultati più importanti.

Pertanto, la FLC CGIL, la FIR CISL con i Precari Uniti scendono di nuovo in campo tutti insieme all’assemblea del 12 aprile per rivendicare il diritto alla stabilizzazione, e portare a gran voce tutta la nostra delusione e tutta la nostra rabbia nei confronti di chi ci sta palesemente prendendo in giro!

Il 12 aprile alle ore 10 tutti in sede Centrale a P. le Aldo Moro 7 a chiedere a gran voce:

  • la prorogabilità dei titolari di contratti flessibili (comma 2) oltre i 6 anni
  • il ripristino e il rifinanziamento del fondo di solidarietà che sia davvero di solidarietà per le lavoratrici e i lavoratori precari e gli istituti in difficoltà
  • che il Presidente si impegni a cofinanziare al 100% la stabilizzazioni per tutti i precari con i requisiti dell’art. 20 c.1 e c.2 del D.Lgs 75/17
  • il rifiuto con forza ad accettare qualsiasi meccanismo fantasioso riguardanti le stabilizzazioni, ad iniziare da un fantomatico e paventato cofinanziamento espletato tramite le assunzioni effettuate con scorrimenti
  • l’avvio delle procedure di stabilizzazione con l'adozione dell'atto interno previsto dalla legge

Altre notizie da: