Testo CCNL Istruzione e Ricerca

Home » Ricerca » Precari » CNR: dal MIUR una spinta decisiva alle stabilizzazioni 2018

CNR: dal MIUR una spinta decisiva alle stabilizzazioni 2018

Pubblichiamo il comunicato unitario diffuso al personale dell’ente relativo all'assemblea e all'incontro al MIUR per la stabilizzazione dei precari.

12/10/2018
Decrease text sizeIncrease  text size

Comunicato al personale CNR
FLC CGIL, FIR CISL e Federazione UIL SCUOLA RUA

La richiesta, inviata venerdì scorso al Ministro MIUR di un incontro urgente per risolvere il problema delle stabilizzazioni al CNR, ha sortito buoni frutti. Primo fra tutti la partecipazione del Dr. Dino Giarrusso, Segretario Particolare del Vice Ministro MIUR On. Lorenzo Fioramonti, all’assemblea tenutasi al CNR il 10 ottobre in Aula Convegni. La mobilitazione ha obbligato il Presidente a partecipare con tutto il CdA davanti alla numerosa platea. I Vertici dell’Ente non hanno potuto sottrarsi alle proprie responsabilità e si sono quindi ritirati per deliberare gli impegni assunti. Solo nel pomeriggio, essendo continuato il presidio, il Presidente è tornato per informare sulle decisioni assunte dal CdA.

In particolare, il Presidente ha dichiarato che la manifestazione di interesse partirà a breve e che le assunzioni degli aventi diritto comma 1 verranno effettuate entro la fine di novembre p.v.. Troppe le disillusioni fino ad ora: pertanto la mobilitazione prosegue fino alla effettiva assunzione in ruolo di TUTTI gli aventi diritto comma 1 entro novembre e comma 2 entro dicembre, utilizzando tutte le disponibilità finanziarie a disposizione per il 2018.

Inoltre, nel corso dell’assemblea, il dott. Giarrusso ha annunciato la volontà del Vice Ministro di ricevere le delegazioni sindacali e dei Precari Uniti, incontro che si è tenuto ieri, 11 ottobre 2018.

Nell’incontro svoltosi al MIUR, il Vice Ministro Fioramonti, rispondendo alle richieste delle OO.SS., ha dichiarato che la stabilizzazione del precariato negli Enti Pubblici di Ricerca e nel CNR resta tra le priorità del Governo e del suo Ministero, che monitorerà con molta attenzione il processo affinché si realizzi velocemente e con la più ampia inclusività di tutte le tipologie contrattuali, eventualmente con l’emanazione di norme apposite per ampliare le potenzialità del Decreto Madia.

Nel corso della riunione, le Parti hanno assunto il reciproco impegno ad aprire un tavolo tecnico permanente che, oltre al monitoraggio dell’attuazione delle stabilizzazioni, possa affrontare le altre problematicità del Settore Ricerca, in particolare caratterizzandone la peculiarità rispetto al resto della Pubblica Amministrazione. Lo stesso Vice Ministro ha confermato l’impegno a dirottare dal DDL “Concretezza” alla prima stesura del Disegno di Legge di Bilancio 2019, la norma per il superamento della problematica legata al salario accessorio.

Registriamo la piena sintonia del Ministero con le richieste delle OO.SS. e dei precari. Il MIUR ha infatti dichiarato il proprio impegno a sostenere e verificare il percorso delle stabilizzazioni, con la rapida assunzione di almeno 1.500 precari comma 1 oltre allo scorrimento delle graduatorie relative ai bandi del comma 2, nella prospettiva di un ulteriore rafforzamento della dotazione economica dell’Ente, necessaria per far fronte agli impegni ulteriori del biennio 2019-2020.

FLC CGIL Rosa Ruscitti
FIR CISL Francesca Pagani
FED. UIL SCUOLA RUA Americo Maresci
 

Altre notizie da: