Iscriviti alla FLC CGIL

Home » Scuola » Anno scolastico 2020/2021: il messaggio del Segretario Generale FLC CGIL

Anno scolastico 2020/2021: il messaggio del Segretario Generale FLC CGIL

Francesco Sinopoli scrive alle lavoratrici e ai lavoratori della scuola in occasione dell’avvio del nuovo anno scolastico

01/09/2020
Decrease text sizeIncrease  text size

Care colleghe, cari colleghi,

desidero farvi i più sinceri auguri di buon lavoro per un anno scolastico che si apre all’insegna delle preoccupazioni e delle incertezze, ma con la speranza e la determinazione di ricominciare per riannodare i fili di quei legami educativi che sono sostanza delle nostre professioni e per ricomporre una comunità educante capace di costruire processi di partecipazione e di inclusione che offrano alle bambine e ai bambini, alle ragazze e ai ragazzi, le opportunità di sviluppare tutte le dimensioni – cognitiva, emotiva, sociale, etica – alla base di un apprendimento significativo e autenticamente trasformativo.

Questo primo settembre, in particolare, rappresenta un banco di prova su cui si giocano la ripartenza e il futuro del Paese.

Nei lunghi mesi della pandemia, il mondo della scuola, in tutte le sue articolazioni, ha dimostrato grande consapevolezza del proprio ruolo e, con professionalità e responsabilità, ha garantito la tenuta dell’intero sistema.

Al contrario, il governo ha accumulato ritardi e scelte non fatte, perdendo l’occasione di trasformare la crisi da condizione prettamente negativa a opportunità di crescita, non solo in vista della ripartenza in presenza e in sicurezza, ma per cambiare e migliorare il sistema dell’istruzione, attraverso adeguati investimenti che ne riconoscessero la centralità per lo sviluppo e la crescita del Paese.

Aumentare i livelli di conoscenza per determinare il cambiamento della società sulla base dei valori di solidarietà, uguaglianza e libertà sanciti dalla nostra Costituzione, è un’operazione che solo la scuola può fare. Questa è la convinzione che ispira la nostra azione e la nostra iniziativa.

Come FLC CGIL saremo in campo, con tutta la forza della nostra organizzazione, perché questi giorni di avvio di anno scolastico vengano utilizzati ai vari livelli per garantire a tutte e a tutti salute e sicurezza, qualità dell’offerta formativa, rispetto dei diritti contrattuali delle lavoratrici e dei lavoratori.

Saremo al vostro fianco in tutte le fasi che scandiranno l’anno scolastico. Lo saremo nel lavoro quotidiano di tutela dei diritti di tutti attraverso i nostri delegati sindacali e i nostri rappresentanti nelle RSU. Ma lo saremo con i valori e la progettualità di un grande sindacato come la CGIL, con uno sguardo che va oltre l’emergenza, per una riforma radicale del sistema di istruzione, a partire dall’estensione dell’obbligo scolastico da 3 a 18 anni. Un obbligo che non significa costrizione, ma ha in sé i principi di universalità, gratuità, laicità.

Un progetto ambizioso che trova forza e ragioni nell’impegno e nella professionalità che tutti voi, dirigenti docenti, educatori, Dsga, amministrativi, tecnici, ausiliari, investite quotidianamente nella Scuola della Repubblica, consapevoli che istruzione e cultura sono alla base della convivenza pacifica, dello sviluppo della democrazia e input al miglioramento della struttura economica di tutto il Paese.

Care colleghe e cari colleghi, di nuovo buon anno scolastico e buon lavoro.

Francesco Sinopoli

Segretario generale FLC CGIL